Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazzetta Municipio

"Liberiamoci e ripartiamo". La Lega Nord suona l'adunata per la manifestazione di Bologna

"La manifestazione in programma a Bologna - spiega il Segretario provinciale Paolo Paternoster - partirà nelle giornate di venerdì 6 e sabato 7 novembre, in preparazione poi della grande giornata di domenica 8 novembre"

Nel corso della conferenza stampa di stamane, che si è tenuta alle 11.30 nella sala stampa del comune di Verona, il segretario provinciale della Lega nord di Verona, Paolo Patersnoster con gli altri esponenti veronesi, ha presentato alla stampa l'evento che si terrà domenica 8 novembre a Bologna.
"Liberiamoci dai ladri di pensioni e di lavoro e facciamo ripartire il lavoro per le donne, per i giovani, per tutti quelli che sono rimasti disoccupati".
La Lega Nord dà appuntamento a domenica 8 novembre a Bologna a partire dalle ore 12 in piazza Maggiore, dove sarà presente anche il Segretario federale del Carroccio Matteo Salvini.
Fino ad ora sarebbero 18 i pullman pronti a partire dal capoluogo scaligero alla volta della città felsinea. 

"La manifestazione in programma a Bologna - spiega il Segretario provinciale Paolo Paternoster - partirà nelle giornate di venerdì 6 e sabato 7 novembre, in preparazione poi della grande giornata di domenica 8 novembre. Nei due giorni precedenti si svolgeranno numerose iniziative, in tutta Italia, contro uno Stato ingiusto e ladro, con tanta voglia di liberarci e di ripartire: con la flat tax al 15%, con limiti e regole per l'immigrazione, con la difesa dei nostri prodotti e del Made in Italy, con la cancellazione dell'infame legge Fornero, con una moneta più giusta e per un'Europa dei Popoli (e non delle banche). Aboliamo l'infame legge Fornero, restituiamo quanto è stato sottratto ai pensionati" sottolinea Paternoster.
"Nel nostro territorio abbiamo organizzato tre manifestazioni di protesta, tutte nella giornata di venerdi 6 Novembre - la prima a Garda, al mattino, con una raccolta di firme contro l'arrivo di nuovi profughi, mentre altre due manifestazioni verranno svolte simultaneamente davanti agli uffici delle entrate di Verona e di Legnago sempre nella giornata di venerdì ma dalle ore 15:00 per sensibilizzare i cittadini sul fatto che lo Stato si ricorda di noi solo nel momento in cui ci ammazza di tasse come gli oltre 53 miliardi di euro che sono previsti che passeranno dalle esauste tasche dei cittadini italiani al vorace stato italiano solo durante il mese di novembre. Anche e non solo per questo – conclude il segretario - manifesteremo tutti insieme a Bologna con Matteo Salvini domenica 8 novembre e cercheremo di far sentire tutto il nostro malcontento contro un governo ladro che sta portando il Paese alla deriva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Liberiamoci e ripartiamo". La Lega Nord suona l'adunata per la manifestazione di Bologna

VeronaSera è in caricamento