rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica

La polizia di Stato protesta contro i tagli

Sindacati in piazza dei Signori contro la politica sulla sicurezza del governo

I sindacati di polizia Siulp, Sap, Siap, Silp, Ugl e Coisp hanno vibratamente protestato stamane in piazza dei Signori contro le scelte sulla sicurezza messe in atto dal governo Berlusconi. I tagli di risorse o la mancanza di nuove assunzioni sono solo alcuni dei motivi di protesta. “Riteniamo offensivo - dicono gli agenti - l'aumento di stipendio che ci è stato proposto, che equivale ad un contrattuale biennale di 40 euro lordi. Sarebbero fondamentali nuove assunzioni di personale, per abbassare l'età media dei poliziotti che è superiore ai 47 anni e per ripianare le insostenibili carenze di organico”.

E' finito sotto accusa anche il mancato stanziamento di risorse per il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro, per il biennio 2008-09, scaduto da due anni. Il volantinaggio e l’azione di protesta sono in corso dalle 9 di questa mattina e si tratta della prima di una serie di mobilitazioni che si concluderanno con una manifestazione nazionale prevista per il 28 ottobre a Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia di Stato protesta contro i tagli

VeronaSera è in caricamento