L'ira della Lega: "Oltre 30 finti profughi in arrivo a Sant'Anna d'Alfaedo"

La nota firmata dal segretario provinciale Paolo Paternoster annuncia l'arrivo dei migranti in Contrada Saletti, frazione Giare: "Di questa vergogna dobbiamo ringraziare il governo Gentiloni con Renzi e Alfano e tutti quelli che li sostengono…"

Contrada Saletti, frazione Giare di Sant'Anna d'Alfaedo, Provincia di Verona. In questo incantevole angolo della nostra Provincia, dove risiedono nemmeno 80 abitanti, dove tutti si conoscono, meta indiscussa di tanti turisti soprattutto durante la bella stagione e luogo scelto da molte coppie per le foto di matrimonio, subirà l'invasione di oltre 30 finti profughi che arriveranno - si dice - da qui alle prossime ore.

Lo afferma una nota diffusa dalla Lega Nord di Verona e firmata dal segretario provinciale Paolo Paternoster, il quale poi incalza: 

Chi siano, da dove arrivino, quale sarà il loro stato di salute, la loro religione, i loro usi, costumi e abitudini non è dato sapersi; l'unica cosa certa è che ancora una volta subiremo invasione di persone sconosciute, che rappresenteranno quasi la metà dell'attuale popolazione, con tutti i rischi e i pericoli di ogni genere che potranno capitare.
Di questa vergogna dobbiamo ringraziare il governo Gentiloni con Renzi e Alfano e tutti quelli che li sostengono…
Ancora una volta i cittadini saranno costretti a subire situazioni inaccettabili e a pagarne pure le conseguenze, anche economiche.
Una vergogna che non avrà fine almeno fino a quando la Lega Nord tornerà forza di Governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento