Sabato, 25 Settembre 2021
Politica Stazione / Piazzale 25 Aprile

Ferrovie. Interrogazione PD per i lavoratori della Stazione Porta Nuova

Dopo il Partito Democratico locale si è mobilitato anche il Deputato Vincenzo D'Arienzo che ha chiesto garanzie al Ministro Delrio sulla Sala Coordinamento, Controllo e Circolazione di Verona

Il problema era stato sollevato dal PD locale. C'è il rischio che la Stazione di Verona Porta Nuova perda la Sala Coordinamento, Controllo e Circolazione dei treni, in cui sono occupati un centinaio di lavoratori. L'ammodernamento della tratta ferroviaria implica infatti che il lavoro svolto nel capoluogo scaligero sia svolto a distanza da Milano.

"Mentre la Verona delle istituzioni e della politica resta in silenzio - scrive il Deputato PD Vincenzo D'Arienzoi lavoratori hanno dichiarato lo stato di agitazione per sensibilizzare Trenitalia a rivedere i programmi nefasti su Verona. Mi chiedo: la difesa della centralità del nodo ferroviario strategico veronese deve farla il personale che ci lavora? È un tema molto delicato per il futuro di Verona. Per questo, insieme con i colleghi deputati della Commissione Trasporti, abbiamo chiesto una risposta al Ministro Delrio direttamente in Commissione, per accelerare le procedure di chiarimento. È paradossale che a credere nel nodo ferroviario di Verona siano deputati di altre realtà e qui a Verona le istituzioni restino silenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovie. Interrogazione PD per i lavoratori della Stazione Porta Nuova

VeronaSera è in caricamento