Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica Centro storico / Piazza dei Signori

Infortuni sul lavoro, Bigon: «La sicurezza è un diritto». Manifestazione di protesta a Verona

Giovedì 13 maggio la protesta dei sindacati in piazza dei Signori e un'ora di sciopero. La consigliera regionale del Pd: «Lavorare in piena sicurezza è un diritto, non un optional»

Sicurezza e lavoro

«Tre infortuni sul lavoro in un giorno, con due feriti gravi, solo a Verona. Non può essere la normalità, il prezzo della ripresa. Gli investimenti in prevenzione devono diventare una priorità assoluta, mentre oggi l’Italia è agli ultimi posti in Europa. È indispensabile rafforzare i controlli, renderli capillari anche nelle aziende più piccole: per far questo serve personale e torniamo a chiedere, per l’ennesima volta, alla Regione di aumentare gli organici degli Spisal, garantendo almeno le dotazioni minime». A dichiararlo è Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico intervenendo così dopo i recenti infortuni sul lavoro avvenuti nel territorio veronese.

La stessa consigliera regionale dem Anna Maria Bigon poi aggiunge: «Fortunatamente non dobbiamo piangere nessuna vittima, ma la questione resta in tutta la sua enormità. Secondo l’Inail a livello nazionale nel primo trimestre ci sono stati 185 morti sul lavoro, tre al giorno, contro i 166 dello stesso periodo del 2020, a cui si aggiungono le migliaia di infortuni. E Verona si trova ai vertici della classifica veneta: 17 vittime un anno fa, già quattro nel 2021. La necessità di ripartire, di recuperare terreno dopo la pandemia non può comportare un abbassamento della soglia di attenzione. E tutte le istituzioni devono fare la propria parte. A cominciare, appunto, dalla prevenzione a cui spettano solo le briciole: appena lo 0,5 della spesa sanitaria complessiva contro il 2,9% della media Ue. E sul fronte aziendale occorre investire in formazione continua, - conclude Anna Maria Bigon - non solo dei nuovi assunti. Non possiamo rassegnarci a un quotidiano bollettino di guerra: lavorare in piena sicurezza è un diritto, non un optional». 

Anna Maria Bigon 2021 3

Anna Maria Bigon (Pd)

Giovedì 13 maggio dalle 16 alle 17, in città a Verona è peraltro prevista una manifestazione proprio su questo delicato tema: nel rispetto delle normative anti-Covid, circa un centinaio di rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza (Rls), provenienti da ogni stabilimento veronese, si ritroveranno in piazza dei Signori nell’ambito di una manifestazione unitaria indetta da Cgil, Cisl e Uil di Verona per protestare contro quella che i sindacati definiscono in una nota «la quotidiana strage degli infortuni sul lavoro», nonché per «avanzare alcune proposte concrete per fermarla». Oltre a ciò, sempre giovedì 13 maggio, secondo quanto si apprende da una nota, «la Segreteria della Fiom di Verona ha chiesto a tutte le Rappresentanze Sindacali (Rsu) dei metalmeccanici di proclamare negli stabilimenti veronesi 1 ora di sciopero o di assemblea o altre iniziative sul tema della Salute e Sicurezza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortuni sul lavoro, Bigon: «La sicurezza è un diritto». Manifestazione di protesta a Verona

VeronaSera è in caricamento