Filobus, tra polemiche e problemi la visita di Flavio Tosi al Premier Renzi

Una missione quasi impossibile strappare la modifica al codice della strada per far viaggiare mezzi di 24 metri. E il M5S insinua: "Tra Tosi e Renzi una rimpatriata tra alleati"

Il giorno è arrivato. Oggi, 26 gennaio, il sindaco di Verona Flavio Tosi è a Roma per incontrare Renzi e strappargli la modifica al codice della strada che permetta di far viaggiare mezzi lunghi 24 metri. Una missione non facile, come non sarà facile per i tecnici risolvere il problema della strettoia di via San Paolo. La carreggiata è troppo stretta e per la sicurezza dei pedoni si è pensato di creare una galleria espropriando alcuni negozi che si trovano al piano terra. 

In Comune c'è tanto lavoro per dare seguito alla consegna dei lavori e dare il via a qualche cantiere. Il dove si conosce, tra lo Stadio e la Stazione Porta Nuova e a Verona Sud. Il quando invece è ancora incerto e le previsioni più ottimistiche parlano della prossima primavera.

Sul tema poi sono si placano le polemiche politiche, con il PD in prima battuta, e con il M5S che si è fatto sentire con il Deputato Mattia Fantinati che scrive: "Tosi a Roma sarebbe il caso di chiamarlo ambasciator che porta pena, visti i tanti nodi irrisolti per il via ai lavori del filobus: dal cambiamento del codice della strada, perché il mezzo scelto per i lavori è troppo grande, alle carreggiate troppo strette, che mettono addirittura a rischio alcuni esercizi storici della città. Verrebbe da chiedersi il perché di tanta fretta dopo aver già tardato anni - e speso cifre esorbitanti - per un’opera come questa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fantinati chiude insinuando: "sempre che il motivo della visita romana del Sindaco sia la questione filobus perché, a mio avviso, questa rimpatriata ha l’amaro retrogusto di un incontro tra alleati. Di un conto da far quadrare dopo che, proprio grazie alle tre senatrici di Fare!, il Senato ha approvato il ddl Boschi sulle riforme costituzionali. Ancora una volta, quella di Tosi si dimostra una politica costruita su amicizie, accordi e scambi, senza un vero interesse rivolto ai cittadini".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bella iniziativa del Comune di Bussolengo che favorisce il turismo e andrebbe imitata

  • Coronavirus: in Veneto segnalati +29 casi positivi, a Verona +263 isolamenti in un giorno

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • Nuovi casi positivi al coronavirus nel territorio veronese: tutti i Comuni di appartenenza

  • Si è spento il veronese Alberto Bauli, re del Pandoro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento