Filobus, incontro a Roma. Bertucco: "Di annunci ne abbiamo piene le tasche"

Amt è al ministero delle infrastrutture per presentare il progetto con le relative soluzioni ai problemi viabilistici finora irrisolti. Il consigliere comunale: "Il filobus procede ancora a rilento"

È in programma per oggi, 17 gennaio, a Roma l'incontro tra Amt e il ministero delle infrastrutture. Da una parte ci sarà dunque la ditta che appalta i lavori per la realizzazione del filobus a Verona, dall'altra chi quei lavori li finanzia per il 60%. Un passaggio doveroso in cui sarà presentato il progetto con le relative soluzioni ai problemi viabilistici finora irrisolti. Progetto che poi dovrà passare al vaglio del Cipe, il comitato interministeriale per la programmazione economica.

Apparentemente una buona notizia, che fa ben sperare che l'iter progettuale sia ormai arrivato all'ultima fase e se da Roma sarà accesa la luce verde potrebbero sul serio iniziare i lavori del filobus, la cui ultimazione sembra prevista per il 2021. Ma il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco obbietta: "Nel momento in cui non si specifica se l'incontro al ministero sarà risolutivo o soltanto propedeutico al progetto definitivo, si capisce che il progetto del filobus cammina ancora a rilento".

Bertucco chiede inoltre spiegazioni sulle soluzioni trovate per quei nodi stradali critici per il filobus. Ad esempio, in via San Paolo è prevista l'installazione di un semaforo per il momento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa significa? - chiede Bertucco - Che la soluzione definitiva si fisserà in corso d’opera? Che non è stata ancora decisa? Da che mondo e mondo, poi, gli appalti si fanno con il progetto esecutivo validato. Tutte queste incertezze e circostanze confuse smentiscono la sicurezza con cui il presidente Amt Barini continua a ripetere che il filobus sarà in strada nel 2021. E i parcheggi scambiatori? La bonifica dell'area del deposito bloccata da ricorsi amministrativi? Il piano viabilistico che dovrebbe assicurare al mezzo una adeguata velocità commerciale? Le soluzioni viabilistiche per via Mameli, via IV Novembre, Via Pisano-Viale Spolverini? Di annunci ne abbiamo piene le tasche, e ne abbiamo piene le tasche anche di chi crede di potere tirare a campare per altri 5 anni con annunci a cui non può mantenere fede.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Temporali in arrivo dopo il gran caldo: stato di attenzione in Veneto fino a martedì

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento