menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelletti va all'attacco: "Votare Tosi è come votare la Lega"

Inchiesta sui fondi, gli avversari del Carroccio tentano di colpire i punti deboli. "Vicino al nome del sindaco uscente se non sbaglio c'è quello del Senatùr" ha detto il candidato sindaco Castelletti

Si accendono gli animi e sale la febbre per la campagna elettorale per le amministrative a Verona. Mentre gli avversari del sindaco uscente, Flavio Tosi, iniziano già a puntare sui nervi scoperti dalle inchieste sui fondi della Lega. “Ogni voto dato al sindaco uscente, è un voto dato alla Lega, perchè se non sbaglio, vicino al nome di Tosi c'è quello di Bossi” ha detto oggi Luigi Castelletti, candidato sindaco del centradestra, intervenendo alla presentazione dei candidati del Pdl al consiglio comunale.

“Se una settimana fa – ha spiegato il neo coordinatore cittadino del Pdl, Davide Bendinelli – si dava per scontato un certo risultato, le evoluzioni degli ultimi giorni aprono nuovi scenari”. “Non vogliamo approfittare delle disgrazie altrui – ha aggiunto – è una tornata elettorale difficile, ma in politica non c'è mai niente di certo. E con la candidatura di Castelletti si apre una nuova stagione della politica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento