Politica

Imu, Tosi replica al Pd: "Le bugie hanno le gambe corte"

Il sindaco risponde con fermezza alle critiche mosse dall'opposizione sull'imposta della prima casa: "Se è vero che la decisione del Comune è iniqua perché la applica anche il centrosinistra?"

Arriva la replica del sindaco Flavio Tosi alle critiche mosse dall'opposizione, che lo accusa di non aver operato in modo da alleggerire il peso dell'imposta sulla prima casa nelle tasche dei veronesi. 

 

''Sono le bugie ad avere le gambe corte. Il PD veronese, che continua a fingere di non sapere che l'IMU che i cittadini stanno pagando e' un'imposta decisa dal Governo Monti e votata anche dal loro partito, tenta di scaricarne la paternita' sull'Amministrazione comunale costretta, invece, ad applicarla''. Lo afferma il sindaco di Verona, Flavio Tosi, replicando ad alcune obiezioni del Pd.
 
''Se fosse vero che la decisione del Comune di Verona e' iniqua, ci spieghino allora - prosegue Tosi rivolto ai democratici - perche' le amministrazioni di centrosinistra non solo la applicano, ma anche in maniera piu' pesante. Ecco gli esempi: Bologna , abitazione principale 4,0 ; aliquota ordinaria 10,6 ; strumentali 9,6; negozi e artigiani 9,4; uso gratuito parenti 7,6; locati 7,6; associazioni non lucrative 7,6; sale cinematografiche 7,6; iacp 4,0; non residenti 4,0; anziani o disabili in istituto 4,0; soci cooperative 4,0; rurali uso strumentale 2,0. Firenze, abitazione principale 4,0 ; aliquota ordinaria 9,9 ; locati 7,6; sfitti da almeno 1 anno 10,6; rurali uso strumentale 2,0. Padova, abitazione principale 4,0 ; aliquota ordinaria 9,6 ; locati 7,6.
 
Venezia, abitazione principale 4,0 ; aliquota ordinaria 10,6 ; locati 7,6; rurali uso strumentale 2,0; invalidi, ricoverati, comodati, altre 0,2.
 
Vicenza, abitazione principale 4,0 ; aliquota ordinaria 9,6 ; strumentali 7,6; locati 3+2 0,4; iacp ater 7,6; anziani o disabili in istituto 4,0; rurali uso strumentale 1,5; sfitti da almeno 2 anni 10,6''. Come si vede, anche i Comuni governati dal PD non solo applicano l'Imu - fa notare Tosi -, ma con aliquote piu' alte rispetto a Verona che, di aliquota ordinaria per le seconde case, applica lo 0,76 per mille e arriva all'aliquota del 10,6 per mille solo per chi possiede piu' di 10 abitazioni. In ogni caso, con buona pace del PD, l'IMU e' un prelievo dello Stato dalle tasche dei cittadini perche', dell'aumento dell'IMU, ai Comuni non restera' nulla.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu, Tosi replica al Pd: "Le bugie hanno le gambe corte"

VeronaSera è in caricamento