Hotel requisito per i profughi. Lega Nord: "A quando il sequestro delle case?"

Il senatore Tosato porterà la vicenda di Castel d'Azzano in parlamento. Il segretario provinciale Paternoster: "La minaccia della requisizione degli alloggi sfitti si avvicina"

Non è solo il sindaco di Castel d'Azzano Antonello Panuccio insieme ai suoi concittadini ad essere preoccupato per la requisizione dell'hotel Cristallo da parte della prefettura per ospitare i richiedenti asilo nel territorio. C'è anche la Lega Nord, perché come ha spiegato il senatore Tosato: "È il primo esempio dell'applicazione di tale procedura in provincia di Verona. Significa che l'invasione continua senza sosta e che il governo non è più in grado di gestire tale emergenza. Se andiamo avanti di questo passo rischiamo che prima o poi qualche prefettura si riduca a ricorrere anche alla requisizione di case e abitazioni dei cittadini. Presenterò un'interrogazione urgente al governo. La proprietà privata va tutelata e non sequestrata o requisita per alimentare un business che quest'anno costerà ai cittadini italiani 3,3 miliardi di euro al netto dei contributi europei. Siamo ormai alla follia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E il segretario provinciale della Lega Nord Paolo Paternoster si è recato a Castel d'Azzano, su invito del sindaco e si sta confrontando con lui per trovare il modo più efficace per opporsi alla requisizione. "Mi chiedo quindi quanto tempo passerà prima che anche le nostre abitazioni private vengano requisite - ha dichiarato Paternoster - Ricordo che non più tardi di qualche mese fa il prefetto di Treviso lo disse chiaro e tondo ai sindaci: 'Se non aiutate i migranti, pronti a requisire gli alloggi sfitti ai privati'. Una minaccia che si avvicina sempre più. Immaginiamo ci sarà un impatto devastante per Castel d'Azzano nell'ospitare 100 clandestini che gireranno dalla mattina alla sera in lungo e in largo per il paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento