rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Politica Centro storico / Piazza Bra

Il governo Draghi ha giurato: da Brunetta a Franco, sono quattro i nuovi ministri veneti

Si è svolto a mezzogiorno il giuramento ufficiale di tutti i più o meno nuovi ministri

Il nuovo governo Draghi ha completato a mezzogiorno di oggi, sabato 13 febbraio 2021, il giuramento ufficiale di fedeltà al servizio della Repubblica italiana per tutti i suoi nuovi ministri. Tra di essi figurano anche Erika Stefani, Renato Brunetta, Federico D'Incà e Daniele Franco, tutti e quattro cittadini e neoministri "veneti", inseriti appunto nella lista del nuovo governo presentata già nel corso della serata di venerdì dal premier Mario Draghi.

La campanella tra Conte e Draghi - 13 febbraio 2021

Draghi scioglie la riserva e presenta i ministri: Speranza confermato, c'è Brunetta

Si tratta nella specifico di due cittadini bellunesi, Daniele Franco, nuovo ministro dell'Economia originario di Trichiana (Belluno), seppur da tempo residente nella capitale e già direttore generale di Bankitalia, così come bellunese ed anch'egli di Trichiana, è il nuovo ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà (in realtà già in questo medesimo incarico anche nello stesso secondo governo Conte). 

Governo Draghi 13 febbraio 2021 - foto Quirinale

Governo Draghi 13 febbraio 2021 - foto Quirinale

Tra i ministri veneti vi è poi la vicentina Erika Stefani, espressione del partito della Lega di Salvini ed incaricata di ricoprire il ruolo di ministro alle Disabilità nel nuovo governo Draghi. Erika Stefani è avvocato ed era già stata ministro per le Autonomie nel primo esecutivo Conte con maggioranza M5S-Lega. Infine nella nuova squadra dei ministri vi è anche il veneziano Renato Brunetta, economista ed accademico, già alla guida del ministero della Pubblica Amministrazione tra il 2008 ed il 2011 e oggi riconfermato all'interno dell'esecutivo Draghi nel medesimo ruolo. 

Dopo il canonico passaggio della "campanella" tra l'ex premier Giuseppe Conte ed il nuovo presidente del Consiglio Mario Draghi, da sottolineare un lungo, spontaneo e, per certi aspetti, quasi irrituale, applauso di saluto da parte dei funzionari di palazzo Chigi all'indirizzo proprio dell'avvocato Giuseppe Conte, in compagnia della moglie nel cortile, poco prima di salire in auto ed abbandonare l'edificio.

Governo Draghi 13 febbraio 2021 - foto Quirinale 2021

Governo Draghi 13 febbraio 2021 - foto Quirinale
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il governo Draghi ha giurato: da Brunetta a Franco, sono quattro i nuovi ministri veneti

VeronaSera è in caricamento