Politica San Giovanni Lupatoto / Piazza Umberto I

Tappa a San Giovanni Lupatoto di Giuseppe Conte per sostenere Bianchini

Il candidato sindaco dei pentastellati ha toccato due temi molto sentiti: Cà del Bue e Transpolesana. Mentre l'ex premier ha affrontato argomenti di politica nazionale, dall'economia al coronavirus

Ieri, 7 settembre, l'ex presidente del consiglio Giuseppe Conte ha girato in largo il Veneto per una visita che ha toccato anche la provincia di Verona. Oderzo, Chioggia, Villorba e Albignasego sono state alcune delle sue tappe, prima di concludere il tragitto a San Giovanni Lupatoto. Il leader del Movimento 5 Stelle si è fermato nel territorio scaligero per portare personalmente il suo sostegno a Roberto Bianchini, il candidato sindaco dei pentastellati alle prossime elezioni amministrative.

Proprio Bianchini ha dato il benvenuto a Conte e gli ha riferito due delle questioni che stanno più a cuore ai lupatotini: la riaccensione dell'impianto di trattamento dei rifiuti di Cà del Bue ed il completamento della Transpolesana. «Tramite un revamping, Cà del Bue sta per essere riacceso - ha detto Bianchini - Tutti i partiti dicono che sono contrari, ma io lo sono veramente contrario e lo sono sempre stato. E la Transpolesana, sono trent'anni che questa strada deve essere completata con gli ultimi due chilometri. E se fosse completata oggi avremmo molto meno traffico».
A Giuseppe Conte, invece, il compito di affrontare tematiche di respiro nazionale a partire dal coronavirus. Indirettamente, il leader dei 5 Stelle ha pizzicato la Lega, quando ha chiesto di accelerare con le vaccinazioni, senza ambiguità. Diversi, poi, i temi di economia toccati dall'ex premier, dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, che non sarebbe esistito senza gli sforzi del suo governo a livello europeo, alle piccole e medie imprese che devono essere messe nelle condizioni di agganciare la ripresa economica che il Paese sta attraversando. Infine, Conte non si è nascosto dal tema del reddito di cittadinanza, che alcune forze politiche vorrebbero abolire. Conte ha difeso la bontà del provvedimento varato dal suo esecutivo, descrivendolo come un sostegno per le famiglie in stato di povertà. Un sostegno che non deve essere tolto, ma che può essere modificato per migliorarlo, puntando ad eliminare le distorsioni ed incentivando le politiche attive per il mondo del lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tappa a San Giovanni Lupatoto di Giuseppe Conte per sostenere Bianchini

VeronaSera è in caricamento