Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Borgo Venezia / Via Antonio Pisano

Furti in abitazione, l'appello ai politici: "Vogliamo che ci sia certezza della pena"

In Sesta Circoscrizione è stato redatto un documento indirizzato a tutti i politici veronesi, perché si facciano portavoce della protesta dei cittadini

Il fenomeno dei furti ai danni delle abitazioni, in aumento nell'ultimo periodo, ha riportato al centro delle discussioni il tema della sicurezza. Così, come riporta L'Arena, il consiglio della Sesta Circorscrizione ha approvato all’unanimità un documento sulla sicurezza che chiede a tutti i politici veronesi di farsi portavoce della protesta dei cittadini, afferma il testo, "che altro non desiderano che essere sereni nella proprie case e nella proprie città e chiedono l’impegno dei nostri rappresentanti politici affinché tale istanza sia considerata e inserita negli opportuni iter legislativi per garantire la sicurezza di cui i nostri concittadini hanno bisogno. Il processo per assicurare una reale “certezza della pena” deve, infatti, includere questi reati ristabilendo quella proporzionalità tra reato e pena che è alla base della funzione deterrente della legge". 
Il presidente del parlamentino, Mauro Spada, sulle pagine del quotidiano veronese spiega: "Un documento che è stato condiviso da tutte le forse politiche e che inoltreremo al sindaco con invito a coinvolgere tutti i parlamentari veronesi per un intervento legislativo che preveda una “certezza della pena”. Troppo spesso infatti capita che il lavoro e l’impegno delle forze dell’ordine venga vanificato da cavilli burocratici che permettono a ladri e truffatori di tornare presto, o addirittura di rimanere, in libertà. Liberi di continuare a delinquere mettendo a rischio la tranquillità e la sicurezza di onesti cittadini. La sinergia tra cittadinanza e forze dell’ordine, di cui abbiamo un lampante esempio proprio in Valpantena, si sia già dimostrata in grado di portare notevoli risultati specialmente in quelle zone dove la sensibilità alla problematica è più radicata nel comune sentire. Tutto il consiglio ha deciso di votare questo documento per essere concretamente al fianco di cittadini che altro non chiedono che essere sereni in casa propria. Ora non è escluso che si rafforzi questa votazione con una programmata raccolta di firme per sostenere la richiesta di una giustizia che intervenga veramente a sostegno dei cittadini". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in abitazione, l'appello ai politici: "Vogliamo che ci sia certezza della pena"

VeronaSera è in caricamento