Verso le elezioni europee Fratelli d'Italia si rafforza a Verona con 35 nuovi amministratori

Massimo Giorgetti, Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto: «Abbiamo il dovere di rispondere con proposte nuove al voto di protesta delle ultime elezioni politiche»

35 nuovi amministratori veneti aderiscono a Fratelli d'Italia

«Oggi 35 amministratori locali, in rappresentanza di 25 comuni della provincia di Verona, hanno deciso di entrare in Fratelli d’Italia, aderendo cosi al progetto lanciato da Giorgia Meloni per costruire la seconda forza politica del centrodestra». Così si è espresso Massimo Giorgetti Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, durante la conferenza stampa che si è svolta a Verona ieri, sabato 23 marzo, alla quale hanno partecipato l’On. Ciro Maschio, il coordinatore regionale di Fdi Sergio Berlato e il responsabile organizzazione del partito l’On. Giovanni Donzelli

«Abbiamo il dovere di rispondere con proposte nuove al voto di protesta delle ultime elezioni politiche. Gli amministratori che sono qui oggi per aderire al nostro progetto, - ha spiegato Massimo Giorgetti  - chiedono di avere interlocutori a livello nazionale, di far parte di un movimento politico che interpreta i territori e risponde alle istanze dei cittadini. La sfida delle prossime settimane sarà quella di creare un sempre maggiore interesse sulla proposta politica di Fdi e diventare interlocutori di tutti coloro i quali non si riconoscono in questo governo pur essendo di centrodestra». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L’ingresso dei 35 amministratori locali  tra cui sindaci, assessori e consiglieri, è un momento importante per il nostro partito che è impegnato nella ricostruzione di una grande forza di centrodestra alleata della Lega - spiega l’On. Giovanni Donzelli -  Il nostro Paese è ostaggio delle politiche del M5s del quale non condividiamo quasi nulla: dal blocco delle infrastrutture strategiche come la Tav per paura della corruzione, alle misure che non aiutano le nostre imprese come la fatturazione elettronica, per non parlare del reddito di cittadinanza fino ad arrivare alla mancanza di protezione del nostro Made in Italy dalla concorrenza sleale dei prodotti cinesi. Fratelli d’Italia è impegnata a cambiare tutto questo e a costruire un grande contenitore in grado di mantenere quanto proposto agli italiani durante la scorsa campagna elettorale. Un passaggio importante - ha poi conscluso Donzelli - sarà il 13 e 14 aprile a Torino dove avrà luogo la  conferenza nazionale programmatica di Fdi durante la quale sarà presentato il programma per le prossime elezioni europee».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento