Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Zai / Viale Industria

Fornero a Job&Orienta: pronto il picchetto di Lotta Studentesca

I rappresentanti dell'associazione giovanile che fa capo a Forza Nuova annunciano la loro decisione di presidiare l'esterno della fiera in segno di protesta contro il ministro del Lavoro

Dopo la notizia di ieri che annunciava la presenza questo pomeriggio alla Fiera di Verona del ministro del Lavoro e del Welfare Elsa Fornero in occasione di Job&Orienta 2012, oggi arrivano le prime reazioni e le prime iniziative di protesta, peraltro già previste dalle forze dell'ordine scaligere che questa mattina hanno completamente blindato i padiglioni della Fiera.

DALLA DESTRA -  I primi a scendere apertamente in campo contro la titolare del lavoro sono i ragazzi di Lotta Studentesca, il movimento giovanile che fa capo a Forza Nuova, con il responsabile veronese Francesco Alverà che spiega: "Apprendiamo con sconcerto della visita del Ministro del lavoro Elsa Fornero al convegno sull’orientamento al lavoro. Così come sarebbe assurdo che un ladro parlasse di sistemi di antifurto ad una convention apposita – continua Alverà – troviamo assurdo che, colei che sta mandando in rovina il futuro dei giovani italiani, parli alla fiera dell’orientamento lavorativo".

PAROLE PESANTI - Il rappresentante della Destra universitaria non si fa intimorire dal dispiegamento di forze di polizia alla fiera, e continua: "E’ proprio grazie alla nuova riforma che, i nostri giovani, non potranno più sperare in un lavoro. Un giovane neolaureato, bravo, competente, dopo un periodo di stage, nel 98% dei casi, non vedrà rinnovato il proprio contratto di lavoro e questo perché le aziende, essendo in crisi di produzione, preferiscono non investire in formazione permanente, tanto sanno comunque che un giovane d’oggi, disperato, darà il massimo anche in soli 6 mesi, quindi perché non investire in un altro stagista, il quale comporta minori costi?" si chiede il responsabile di Lotta Studentersca. "Siamo passati – conclude Alverà – da "Bamboccioni" a "Choosy", secondo gli ultimi ministri del nostro governo, ma noi non ci stiamo e per questo saremo fuori dalla fiera venerdì pomeriggio, con una grande mobilitazione, per gridare all’Italia “Non choosy...ma nemmeno coglioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fornero a Job&Orienta: pronto il picchetto di Lotta Studentesca

VeronaSera è in caricamento