rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica Centro storico / Via Roma

Fondazione Arena. "Problemi di liquidità aggravati dal Consiglio d'Indirizzo"

Il segretario della Lega Nord scaligera, Paolo Tosato, punta il dito sulla scelta di porre l'ente in liquidazione coatta e intanto il commissario Fuortes annuncia che saranno pagati gli stipendi di marzo

"I problemi per la Fondazione Arena sono stati resi più gravi dopo la scellerata decisione del Consiglio d'Indirizzo di porla in liquidazione coatta. Lo abbiamo sempre sostenuto e ora ne abbiamo la piena conferma. Non si è trattato solo di un danno di immagine gravissimo che ha fatto il giro del mondo ma sta avendo effetti concreti anche e soprattutto sull'accesso al credito e quindi sulla liquidità delle casse della Fondazione. A fronte della concreta eventualità di liquidazione coatta quale istituto bancario potrà più far credito ad un Ente che è a rischio fallimento? Quali fornitori di servizi potranno più eseguire lavori senza la certezza di essere pagati? Possibile che non si sia compreso che nessuno "presterà'" denaro e lavoro a chi è stato gettato nel pericolo di un procedimento fallimentare? Le scelte irresponsabili si pagano e purtroppo in questo caso rischia di pagarle l'intera città di Verona". Così il segretario della sezione veronese della Lega Nord, Paolo Tosato, in riferimento alla delicata situazione finanziaria in cui versa l'ente lirico comunale, che fino ad ora non è riuscito a pagare gli stipendi del mese di marzo ai suoi dipendenti. 

A tal proposito però, Carlo Fuortes, il commissario nominato dal Ministro Franceschini, in una nota diffusa ha comunicato che i salari del mese scorso verranno versati il 27 aprile e che si sta lavorando proprio per risolvere i problemi di liquidità, per garantire il regolare svolgimento della stagione areniana 2016.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena. "Problemi di liquidità aggravati dal Consiglio d'Indirizzo"

VeronaSera è in caricamento