menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavio Tosi in piazza Bra durante la presentazione della sua candidatura al Senato

Flavio Tosi in piazza Bra durante la presentazione della sua candidatura al Senato

Il capolista Tosi presenta la sua candidatura al Senato: "A Roma porterò la nostra efficienza"

L'ex primo cittadino ha indicato le linee guida della sua azione politica in caso di elezione al Senato: "Le esperienze e competenze maturate in dieci anni di Sindaco voglio portarle a Roma". E conferma la volontà di inserire in Costituzione "un tetto massimo alla tassazione"

Si è svolta questa mattina a Verona in piazza Bra, la presentazione della candidatura al Senato dell'ex sindaco scaligero Flavio Tosi in corsa tra le fila di Noi con l'Italia. «Ringrazio la squadra - ha esordito Tosi - perché è stata una lunga battaglia arrivare a questa candidatura per fattori interni ed esterni. Sono ovviamente felice di essere capolista del collegio senatoriale per Verona, Vicenza e Padova. Ho chiesto e ottenuto la candidatura al Senato perché ritengo di poter ben rappresentare un territorio dove sono molto radicato».

Tosi si è poi soffermato su quelle "competenze" e il tipo di "politiche" che, dopo averle sviluppate in sede locale durante i suoi due mandati a Verona, vorrebbe trasferire in sede di Governo nazionale a Roma: «Siamo qui per la presentazione della mia candidatura in piazza Bra, dove si vede che anche oggi nonostante la pioggia c'è turismo, una cosa sulla quale punteremo anche a livello nazionale. A Verona c'è sicurezza e lavoro, entrambe cose che abbiamo contribuito a realizzare e che vogliamo portare anche a Roma. Durante i dieci anni di governo a Verona abbiamo reso la città uno dei Comuni meno costosi e più efficienti del Paese. E queste sono le esperienze che vogliamo portare a Roma, ovverosia "efficienza", "meno Stato", "meno Pubblica Amministrazione", dare quindi più spazio agli investimenti, "meno burocrazia" e anche maggiore sicurezza a livello nazionale, con particolare riferimento all'ondata di migrazioni». 

Un'ultima nota il capolista per il Senato di Noi con l'Italia l'ha voluta indirizzare ai rivali di questa campagna elettorale dalle mille e una promessa: «Noi non parteciperemo mai alla gara "a chi la spara più grossa", in questa campagna elettorale vogliamo proporre cose che siano compatibili con i conti dello Stato e tra queste vogliamo una legge che introduca nella Costituzione un tetto massimo alla tassazione, in modo che questo diventi un vincolo per chiunque governi il Paese per i prossimi decenni».    

Elezioni 2018

Come si vota, i candidatii sondaggii programmi

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento