Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica Centro storico / Piazza Bra

Vigilia Festa dei lavoratori, Tosi: "Assenteisti, furbetti e burocrazia un cancro"

Un giorno prima della tradizionale Festa del 1° maggio, il sindaco di Verona e leader del movimento politico "Fare!" ha voluto indicare la sua ricetta per far ripartire l'Italia, attaccando le furberie e le storture del pubblico impiego

"Il Governo parifichi il pubblico impiego al privato, per evitare che gli assenteisti, i furbetti e la burocrazia, continuino a essere il cancro del Paese". Così il Sindaco di Verona e Segretario di "Fare!" Flavio Tosi che poi prosegue: "Alla vigilia della festa dei lavoratori leggiamo le solite frasi demagogiche, vuote, prive del benché minimo senso: fuffa, e nient'altro. Invece, l'unico modo per far davvero ripartire l'Italia è quello di eliminare le storture del settore pubblico, garantendogli certo le garanzie di cui ha diritto, ma che queste siano le stesse del privato, non maggiori".

Un attacco mirato quello dell'attuale primo cittadino scaligero che colpisce furbetti ed imbroglioni auspicando misure più severe e drastiche nei confronti di chi sgarra: "Chi imbroglia, chi fa il furbo rubando soldi alla collettività e gettando discredito sulla gran parte dei colleghi onesti, deve essere licenziato seduta stante, e non deve più ricoprire alcun incarico pubblico. È ora di utilizzare rigore e pragmatismo. Ed è giunto anche il momento che alcuni rappresentanti sindacali, anziché pensare soltanto a mantenere il proprio posto e i privilegi di cui godono, tornino a svolgere davvero il proprio ruolo, che è quello di tutelare i lavoratori perbene, non gli assenteisti, i furbetti, e gli scansafatiche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia Festa dei lavoratori, Tosi: "Assenteisti, furbetti e burocrazia un cancro"

VeronaSera è in caricamento