Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Viale dell'Agricoltura

Filobus, sul tracciato Bertucco avverte: «Parco Santa Teresa sarà sventrato»

Amt cerca di risolvere tutti i problemi sul percorso della filovia di Verona prima della Conferenza dei servizi dell'11 ottobre. E interviene il consigliere di minoranza: «Si parla di varianti ma la quantità di interventi pregressi da finire è notevole»

Sembra distante, ma non lo è poi molto vista la quantità di decisioni da prendere prima. Amt ha fissato per l'11 ottobre la Conferenza dei servizi in cui si dovrebbe dare il via libera al nuovo progetto sul filobus di Verona. Un progetto che prevede delle varianti nel tracciato ed un mezzo di trasporto diverso da quanto previsto in passato. La filovia dovrebbe viaggiare su gomma e avrà una trazione elettrica con i fili al di fuori del centro storico e senza fili nel cuore della città. Confermati i due tracciati, si discute su di una possibile riduzione di oltre 6 chilometri della trazione attraverso fili, dello sdoppiamento del percorso tra Via Pisano e Viale Spolverini e dell'accantonamento dell'idea della galleria pedonale in Via San Paolo. Il tutto per rispettare quanto promesso dal presidente di Amt Alessandro Rupiani: far ripartire i lavori entro quest'anno per poter inaugurare la prima linea entro la fine del 2022.

Ma sul tracciato c'è un'ipotesi che ha fatto scattare il consigliere comunale di opposizione Michele Bertucco. In una lettera del 9 agosto scorso, Amt raccomandava la «massima e preventiva condivisione con l'amministrazione e con i comitati» per «l'inevitabile sbancamento» da realizzare al Parco Santa Teresa. «Il filobus passerà in mezzo al parco, che verrà dunque sventrato - ha concluso Bertucco - Un parco che tra l'altro continua ancora ad attendere l'ampliamento sulle aree dell'ex Prusst».
Il consigliere di Verona e Sinistra in Comune ha inoltre rilevato che i cantieri del filobus si sono sì chiusi nei mesi scorsi, ma i lavori legati all'opera in realtà stanno andando avanti. «Proseguono, sempre al rallentatore, i lavori per la creazione dei sottoservizi necessari all'alimentazione del filobus in vari punti della città - ha concluso Bertucco - Insomma, si è cominciato a parlare delle varianti ma la quantità di interventi pregressi da portare a compimento è notevole. Basti pensare che deve essere espletata anche la gara per la messa in sicurezza della discarica di rifiuti solidi urbani denominata Ca' Brusà alla Genovesa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filobus, sul tracciato Bertucco avverte: «Parco Santa Teresa sarà sventrato»

VeronaSera è in caricamento