Filobus a Verona, non si placano le polemiche. Pd: "Inquietante pressapochismo"

Un filobus di polemiche, verrebbe da dire. E in effetti l'annuncio dell'avvio dei lavori per la realizzazione di un progetto in ballo da anni, pare aver dato adito a una vis polemica che sta coinvolgendo molti esponenti della politica locale

Dopo i dubbi in merito alla viabilità e alle conseguenze che su questa avranno i cantieri necessari per realizzare il progetto filobus a Verona, dubbi espressi dal Segretario Cittadino della Lega Nord Tosato, questa volta tocca ad alcuni esponenti del Partito Democratico, prendere posizione circa i lavori che ormai dovrebbero essere prossimi a partire. A parlare è stato innanzitutto il capogruppo in Consiglio Comunale del Pd Michele Bertucco:  

“Ormai si è capito: la consegna dei lavori per il filobus attesa per lunedì non corrisponderà all'apertura dei cantieri che, se tutto andrà bene, avverrà soltanto tra qualche mese. Ed è proprio questa incertezza (“se tutto andrà bene”), che permane a distanza di otto anni dai primi annunci, a creare inquietudine. Nominando un dirigente interno alla direzione lavori il Comune ha di fatto avocato a se tutta la gestione dell'opera relegando Amt ai margini, ma non è ancora chiaro dove si andrà effettivamente a finire.

Del progetto esecutivo è stato validato soltanto un primo stralcio. E il resto? Al di là dell'unità di crisi creata in Comune non c'è niente che programmi la viabilità cittadina prima, durante e dopo i cantieri. Ufficialmente non sappiamo nemmeno quale mezzo entrerà in circolazione e quali saranno le sue caratteristiche. È incredibile che la maggior opera degli ultimi decenni si appresti a partire in queste condizioni".

Sul tema si è espresso anche il consigliere comunale Damiano Fermo, il quale ha spiegato: “Non è pensabile che un'opera di questa portata possa essere realizzata nell'ultimo anno di un'amministrazione nelle condizioni di quella attuale: numeri risicati in consiglio, errori costanti e continuativi che dimostrano la mancanza di competenza e della visione strategica necessarie. Per un'opera così importante serve un'amministrazione nel pieno delle sue potenzialità con assessori competenti che prendano l'opera sul serio facendone l'obbiettivo principale del loro mandato. Un'amministrazione che sappia valorizzare le professionalità, come giustamente sottolineato dal presidente degli Ingegneri, e che metta il merito prima della fiducia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento