Politica Via Ritonda

Ferroli, Fantinati chiede un tavolo istituzionale e i sindacati incontrano Confindustria

"Lavoratori e di famiglie che non possiamo abbandonare in questo momento di smarrimento e difficoltà pertanto oltre a sottoporre la questione ai Ministri, ho richiesto il rinnovo della cassa integrazione", così l'onorevole del M5S

"Una situazione quella dell’Azienda Ferroli spa che richiede con al più presto un tavolo istituzionale per tentare tutte le soluzioni necessarie a poter salvaguardare l’occupazione ed il tessuto produttivo coinvolto; per questo motivo ho chiesto al ministro Lavoro e delle Politiche sociali ed al Ministro dello Sviluppo economico risposte immediate e concrete. L’azienda veronese nei giorni scorsi ha presentato un nuovo piano industriale con la previsione di un taglio di 600 posti di lavoro in Italia, 400 a San Bonifacio. Esattamente la metà della forza lavoro presente nel veronese. Un numero di lavoratori e di famiglie che non possiamo abbandonare in questo momento di smarrimento e difficoltà pertanto oltre a sottoporre la questione ai Ministri, ho richiesto il rinnovo della cassa integrazione, in scadenza a novembre".

Questo il commento dell'onorevole del Movimento 5 Stelle Mattia Fantinati sulla situazione dell'azienda sanbonifacese, dopo aver presentato un'interrogazione a risposta scritta ai ministri. Intanto la protesta degli operai va avanti, con il presidio fisso fuori dagli stabilimenti e la produzione bloccata. In occasione del mercato settimanale di San Bonifacio, i lavoratori hanno allestito un gazebo e fatto volantinaggio in paese, mentre il 29 luglio si sposteranno in piazza Cittadella, dove è previsto un incontro tra Confindustria e le sigle sindacali per cercare una soluzione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferroli, Fantinati chiede un tavolo istituzionale e i sindacati incontrano Confindustria

VeronaSera è in caricamento