Politica San Zeno / Piazza Corrubbio

Fallimento Rettondini. Bertucco: "Quale futuro per piazza Corrubbio?"

La ditta ha realizzato e gestiva il parcheggio della piazza. Ora il consigliere comunale si chiede se la struttura resterà privata oppure passerà al Comune

(Foto Gmaps)

È stata notificata a fine luglio l'esecutività del fallimento della Rettondini, ditta realizzatrice e gestore del parcheggio di piazza Corrubbio, e il Comune di Verona ha avanzato la sua opposizione, in quanto il giudice non avrebbe riconosciuto i crediti vantati dall'ente. Lo si legge in una determina dirigenziale, messa in evidenza dal consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco, che si chiede se la gestione del parcheggio resterà ancora privata oppure passerà in mano al Comune.

Con un'interrogazione chiederò di sapere anche a quanto ammonterebbero i crediti vantati dal Comune - fa sapere Bertucco - Sappiamo che questa opera, eseguita in project financing, si è annunciata fin dall'inizio come un clamoroso flop, e per di più è risultata molto invasiva per il quartiere che ha dovuto ospitarla. In gran parte ciò è dipeso dalla totale assenza di efficacia del piano parcheggi, risalente agli anni Novanta e che nessuno è mai riuscito ad aggiornare. Tra tutti quelli costruiti negli ultimi decenni sono pochi i parking effettivamente utilizzati. Si tratta dunque di capire cosa intende fare l'amministrazione per rendere i parcheggi fruibili, allentando la morsa delle auto sul centro storico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Rettondini. Bertucco: "Quale futuro per piazza Corrubbio?"

VeronaSera è in caricamento