Fallimento Rettondini. Bertucco: "Quale futuro per piazza Corrubbio?"

La ditta ha realizzato e gestiva il parcheggio della piazza. Ora il consigliere comunale si chiede se la struttura resterà privata oppure passerà al Comune

(Foto Gmaps)

È stata notificata a fine luglio l'esecutività del fallimento della Rettondini, ditta realizzatrice e gestore del parcheggio di piazza Corrubbio, e il Comune di Verona ha avanzato la sua opposizione, in quanto il giudice non avrebbe riconosciuto i crediti vantati dall'ente. Lo si legge in una determina dirigenziale, messa in evidenza dal consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco, che si chiede se la gestione del parcheggio resterà ancora privata oppure passerà in mano al Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con un'interrogazione chiederò di sapere anche a quanto ammonterebbero i crediti vantati dal Comune - fa sapere Bertucco - Sappiamo che questa opera, eseguita in project financing, si è annunciata fin dall'inizio come un clamoroso flop, e per di più è risultata molto invasiva per il quartiere che ha dovuto ospitarla. In gran parte ciò è dipeso dalla totale assenza di efficacia del piano parcheggi, risalente agli anni Novanta e che nessuno è mai riuscito ad aggiornare. Tra tutti quelli costruiti negli ultimi decenni sono pochi i parking effettivamente utilizzati. Si tratta dunque di capire cosa intende fare l'amministrazione per rendere i parcheggi fruibili, allentando la morsa delle auto sul centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento