rotate-mobile
Politica Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

Ex area Bam, Bertucco: "Piano urbanistico approvato ad atti già scaduti"

Il consigliere comunale ha presentato una mozione per revocare la delibera che ha approvato il Pua di via Mameli. "La zona merita una riqualificazione degna di questa nome, non una inutile colata di cemento"

La revoca della delibera del 22 giugno scorso con cui è stato approvato il Piano Urbanistico Attuativo (Pua) di via Mameli a Verona che interessa l'ex area Bam. A chiederlo con due mozioni, una per il consiglio comunale e l'altra per il consiglio della seconda circoscrizione, sono i due esponenti di Verona in Comune Michele Bertucco e Alberto Sperotto.

Carte alla mano - scrivono Bertucco e Sperotto - il Pua era già stato approvato in via definitiva nel 2012. Ma, dal momento che in quello stesso periodo era in corso di approvazione il Piano degli Interventi, la delibera aveva posto espressamente due condizioni che sono state completamente disattese. Non sono cavilli, ma considerazioni di sostanza, dal momento che la giunta Tosi ha ignorato le condizioni che essa stessa si era posta. Chiediamo dunque agli uffici comunali e all'attuale amministrazione di accertare la fondatezza di queste nostre convinzioni e di agire di conseguenza revocando la delibera. Ponte Creancano e il quartiere di Borgo Trento meritano una riqualificazione degna di questa nome, non una inutile colata di cemento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex area Bam, Bertucco: "Piano urbanistico approvato ad atti già scaduti"

VeronaSera è in caricamento