rotate-mobile
Politica

"Per evitare il rischio allagamento servono i bacini a monte e non a valle"

il capogruppo regionale di Italia dei Valori Gustavo Franchetto ha depositato oggi un'interrogazione riguardo la prevenzione idraulica dei territori veronesi a rischio

"Per limitare il rischio idraulico nell’est veronese, in particolare a Soave, Monteforte e San Bonifacio, servono i bacini a monte e non a valle, e bisogna risolvere il collo di bottiglia del ponte della Motta. Intanto che aspettiamo questi provvedimenti, però, visto che la Regione ha puntato sui bacini di laminazione a valle, si deve risolvere subito il rebus delle servitù di allagamento, garantendo indennizzi certi ai proprietari dei vigneti". Così il capogruppo regionale di Italia dei Valori Gustavo Franchetto ha commentato la sua interrogazione riguardo la prevenzione idraulica dei territori veronesi a rischio depositata oggi.

"Per una vera messa in sicurezza del territorio – dice Franchetto - le aree di San Vito e San Lorenzo non sono una soluzione al problema, poiché si deve abbassare il livello dei fiumi a monte, non a valle. Inoltre, è risaputo che la più grave criticità è quella del ponte della Motta a San Bonifacio, un vero e proprio “collo di bottiglia”, dove confluiscono, in un solo alveo, le acque di Chiampo, Aldegà, Alpone, Tramigna".

"E' indispensabile – prosegue il presidente del gruppo IdV in Regione - intervenire in corrispondenza del ponte della Motta, alzandolo e allargandolo ed agendo sull'alveo, con l'allargamento ed un deciso abbassamento, in modo che la quantità d'acqua contenuta sia molto maggiore rispetto all'attuale".


"Visto però che la Regione intanto si è orientata sui bacini di laminazione a valle, e che le regole per calcolare gli indennizzi sono ben chiare, i proprietari dei fondi scelti, spesso vigneti di pregio, non possono restare nell'incertezza. La Regione – ribadisce Franchetto – deve saper quantificare, con precisione e celerità, ai proprietari dei terreni destinati a servitù di allagamento in che misura e con che criteri l'indennizzo verrà corrisposto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per evitare il rischio allagamento servono i bacini a monte e non a valle"

VeronaSera è in caricamento