rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Elezioni Centro storico / Piazza Bra

Zavarise candidato con la Lega presenta i suoi progetti per Verona: «Dall'Adige ai quartieri, commercio e turismo»

L'ex ass. al commercio ha illustrato il suo progetto che punta a valorizzare le «rive dell’Adige» ed anche «alcune aree cittadine interne che possono così diventare vere e proprie zone turistiche»

Investire su Verona, sul suo fiume, l’Adige, e sulle attività commerciali veronesi per riscoprire alcune aree della città che aspettano di essere valorizzate e creare nuove attrattive per rinforzare l’offerta turistica. Partono da un’iniziativa che coinvolge due settori strategici per Verona, quali commercio e turismo, ma anche dalla volontà di dare sempre maggiore attenzione ai quartieri, tutti i progetti per la città pensati dall’ex assessore a commercio e arredo urbano Nicolò Zavarise: un pacchetto di iniziative che prendono il via da "Verona scopre il suo fiume" e dalla volontà  di valorizzare alcune zone ancora nascoste di Verona, con duplici benefici per quartieri e attività commerciali. 

«Una proposta urbanistica che tocca le rive dell’Adige e che punta non solo a migliorare la vivibilità dei nostri quartieri, ma anche l’offerta di alcune aree cittadine interne che possono così diventare vere e proprie zone turistiche portando vantaggi anche alle attività del territorio. - spiega Zavarise - Un percorso che possa portare Verona al pari delle grandi città fluviali europee, che andrà a complementare l’ampia offerta turistica già presente e darà nuovi spazi urbani in un contesto unico al mondo».

Il progetto illustrato da Zavarise dovrebbe svilupparsi secondo tre aree tematiche: le aree relax, gli arredi urbani e gli ambient media. Le aree relax avranno spazi dedicati e prevedono l’installazione di nuovi parchi giochi e di strutture tematiche dedicate a famiglie e ai bambini. Gli arredi urbani saranno interattivi con soluzioni smart e green, e attraverso punti di ricarica, wi-fi e bike sharing si potrà vivere la natura e il paesaggio dell’Adige interconnetendosi con il mondo. Gli ambient media sono invece strutture e installazioni artistiche che avranno lo scopo di legare il fiume alla città con uno sguardo al futuro ma con l’attenzione al passato e alla storia artistica e culturale di Verona. 

«Il difficile periodo della pandemia ci ha insegnato che dobbiamo credere sempre di più sul nostro territorio, investendo per rendendolo attrattivo a tutti veronesi e turisti, che stanno tornando a frotte a Verona. -  ha concluso Zavarise - Questo legato all’Adige è solo il primo di alcuni dei progetti che abbiamo in mente in favore della città e dei suoi residenti e che andremo a presentare nei prossimi giorni».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zavarise candidato con la Lega presenta i suoi progetti per Verona: «Dall'Adige ai quartieri, commercio e turismo»

VeronaSera è in caricamento