rotate-mobile
Elezioni Centro storico / Piazza Bra

Persone e ambiente al centro del programma di Traguardi per la «Verona del futuro»

Il movimento civico che sostiene la candidatura di Damiano Tommasi, ha presentato la sua proposta in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno: «Siamo estremamente soddisfatti di questo programma»

Ruota attorno a persone e ambiente il programma di Traguardi in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno che si svolgeranno il 12 giugno. Il movimento civico, che sostiene la candidatura al ruolo di sindaco di Damiano Tommasi, ha presentato le sue proposte nella mattinata di lunedì a Palazzo Barbieri: presenti per l'occasione il consigliere comunale Tommaso Ferrari, il presidente di Traguardi Pietro Trincanato, la vicepresidente Beatrice Verzè e il segretario Giacomo Cona.

«Siamo estremamente soddisfatti di questo programma, che sintetizza la nostra idea per la Verona del futuro e che sarà oggetto di un racconto che faremo alla città nelle prossime settimane - spiegano -. È frutto di un lavoro che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di esponenti della società civile con i quali abbiamo valutato attentamente le esigenze di una città in forte cambiamento, che necessita di sostegno ai nuovi bisogni emergenti, di innovazione e investimenti a partire dall'ambiente, cardine dello sviluppo cittadino, e in particolare dalla transizione ecologica, che riteniamo sia il perno per un nuovo benessere sostenibile».

Sono due gli assi portanti del programma: i cittadini e le cittadine, soggetti attivi delle politiche pubbliche, e la questione ambientale, a cui servono attenzioni primarie. «L'obiettivo è rendere Verona una città a emissioni zero entro il 2050. Una trasformazione nel segno di mobilità sostenibile, efficientamento energetico degli edifici comunali, nascita di comunità energetiche, raccolta differenziata al 75%, forestazione urbana, produzione di energia da fonti rinnovabili», spiegano gli esponenti di Traguardi.

Sette, invece, le parole chiave in cui sono descritte le azioni del programma: sviluppo, transizione ecologica, quartieri, cultura, istruzione, servizi e inclusione. Il filo rosso che le collega, sottolineano da Traguardi, è la volontà di restituire ai cittadini di tutte le età una Verona più vivibile, più attrattiva per i giovani lavoratori e lavoratrici, «con una mobilità resa sostenibile anche dal decentramento dei centri di aggregazione e di interesse dal centro città verso i quartieri, dove la cultura è diffusa e il rispetto delle diversità non lascia spazio a discriminazioni e divisioni. Tutti miglioramenti che partono da una struttura tecnico-amministrativa competente e pienamente funzionante».

«Siamo orgogliosi di presentare alla città questo programma, che mette le persone e l'ambiente al centro dell'idea di città che abbiamo in mente e che trovano spazio all'interno della coalizione Rete! a sostegno del candidato sindaco Damiano Tommasi. Questa idea di futuro ci appassiona e da qui alle elezioni cercheremo di appassionare i cittadini, per portare un po' di novità e discontinuità e raggiungere insieme i grandi obiettivi di cambiamento che Verona merita».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Persone e ambiente al centro del programma di Traguardi per la «Verona del futuro»

VeronaSera è in caricamento