rotate-mobile
Elezioni Borgo Nuovo / Via Monreale

Legalità, ambiente, turismo, cultura, tra le voci del programma di Bertucco

Il candidato sindaco sostenuto dalle liste civiche Verona in Comune e Sinistra in Comune ha sottoscritto i principi dell'associazione antimafia Avviso Pubblico e ha incontrato i lavoratori di Fondazione Arena

Legalità, ambiente, turismo, cultura. Ambiti che in una campagna elettorale come quella di Verona sono dei contenitori che i diversi candidati riempiono di idee, proposte e atti concreti.

È questo il lavoro che sta impegnando il candidato sindaco Michele Bertucco, sostenuto dalle due liste civiche Verona in Comune e Sinistra in Comune. Alla parola legalità, ad esempio, Bertucco ha legato altre parole come trasparenza, prudenza, responsabilità, sobrietà, etica e contrasto attivo alle mafie, sottoscrivendo i "7 principi per una politica credibile e responsabile" proposti dall'associazione antimafia Avviso Pubblico. "La presenza di infiltrazioni malavitose nel territorio veronese è un fatto scomodo e imbarazzante ma assolutamente reale e assodato - ha dichiarato Bertucco - È dunque necessario che la politica veronese sviluppi gli anticorpi necessari a rigettare ogni tentativo di infiltrazione delle organizzazioni criminali nella sfera pubblica e nel tessuto sociale".

Cultura e turismo sono concetti che procedono a braccetto e che nella città di Verona hanno una concretizzazione fisica nell'Arena. E Fondazione Arena dove tornare ad essere "una risorsa creatrice di cultura e volano economico", ha dichiarato Bertucco ai lavoratori dell'ente in crisi. "Si chiede onestà intellettuale, chiarezza e trasparenza a chi siederà nel prossimo Consiglio di Indirizzo - ha aggiunto il candidato sindaco - Non è più rinviabile un chiarimento e una soluzione alle tante situazioni messe in piedi, a partire dal peso al collo rappresentato dal museo Amo passando per il ruolo di Arena Extra fino alla richiesta di una maggior trasparenza sulle modalità di accesso e ripartizione dei contributi sia pubblici che privati. Ben vengano gli spettacoli extralirica e i concerti rock e pop purché non ostacolino lo svolgimento delle attività della lirica".

Alle proposte culturali, Bertucco intende però legare una politica turistica coordinata con gli altri comuni del territorio a vocazione turistica. "È inoltre auspicabile e necessaria la partecipazione di tutti i territori che stanno investendo in turismo verde, cicloturismo e in tutte le altre forme di questo settore sempre più diversificato", ha concluso Bertucco, che proprio dall'ambiente vorrebbe partire in caso di elezione, revisionando il Piano di Assetto del Territorio (Pat) e il Piano degli Interventi, due strumenti urbanistici su cui il candidato sindaco vorrebbe mettere mano per ostacolare la cementificazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalità, ambiente, turismo, cultura, tra le voci del programma di Bertucco

VeronaSera è in caricamento