menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivitalizzare il Parco delle Mura, il primo impegno di Patrizia Bisinella

La candidata sindaco tosiana mostra giorno per giorno il suo programma e continua i suoi incontri in campagna elettorale. E sul sostegno dei pensionati è scontro con Federico Sboarina

"Il primo provvedimento nel caso fossi eletto/a sindaco/a?". Domanda classica che si sente ripetere spesso dai giornalisti ai candidati.

Forse non sarà esattamente la primissima opera che la candidata sindaco tosiana Patrizia Bisinella promette di realizzare in caso di elezione, ma potrebbe essere fra le prime: un Parco delle Mura e dei Bastioni rivitalizzato e che unisca in un unico percorso i due parchi dell'Adige. Un progetto che è stato presentato oggi, 24 maggio, dalla senatrice Bisinella. "Un Parco delle Mura fruibile dalle famiglie tutto l'anno e a tutte le ore - ha dichiarato la candidata sindaco - Con un sistema di illuminazione e videosorveglianza potenziato e che possa anche essere teatro di eventi". L'impegno è dunque quello di realizzare un sistema di collegamento ciclopedonale continuo dal Parco dell'Adige Nord al Parco dell'Adige Sud, con la possibilità di salire sulla copertura di Porta Palio e di Porta Nuova.

Ma la campagna elettorale di Patrizia Bisinella non è fatta solo di occasioni per presentare il programma, ma anche di incontri, come quelli di ieri, 23 maggio, con gli operatori, i dirigenti e i volontari del Banco Alimentare di Verona. "Ancora una volta - ha affermato la candidata - ho toccato con mano il grande cuore di questa magnifica città. Verona è davvero capitale morale di solidarietà ed impegno ed ogni giorno ne abbiamo prove concrete. Il mio obiettivo è fare ancora di più incrementando ulteriormente il nostro impegno affinchè anche le cosiddette situazioni di nuova povertà ed i nuclei familiari meno fortunati sappiano che a Verona non sono soli".

E tra le situazioni di disagio ci sono anche quelle di alcuni pensionati. Tra le liste che sostengono Patrizia Bisinella c'è anche quella dei Pensionati Veneti, che nel suo programma ha: la tutela delle pensioni e del loro potere d'acquisto, il mantenimento della rete di assistenza assicurata dal Comune e individuare servizi alla collettività che rimettano in gioco professionalità e la grande forza del volontariato.

Partito Pensionati-2

Ma visto che il centrodestra è doppio nella campagna elettorale scaligera, c'è anche il Partito Pensionati, che invece sostiene Federico Sboarina. "Il vero partito dei pensionati è in lista con noi e questo mi inorgoglisce particolarmente perché ci sono tanti anziani veronesi che hanno ogni giorno difficoltà di ogni tipo, a partire da quelle economiche - ha detto Sboarina - Quello che posso fare è anticipare che il Comune farà di tutto per sostenerli con piccole e grandi azioni. Le prime che mi vengono in mente sono la carta argento per la gratuità sui bus nelle ore di morbida, l'utilizzo delle farmacie comunali per fornire servizi sanitari di prima necessità, come ad esempio prelievi, fatti insieme con le associazioni di volontariato. Ma un'altra necessità che in molte zone mi hanno segnalato è di avere ambulatori per evitare spostamenti difficoltosi fra i quartieri, un confronto con la dirigenza sanitaria scaligera potrebbe portare a cercare una soluzione anche a questo problema. Senza contare che intendo incentivare gli spazi di aggregazione nei quartieri per il tempo libero di qualità ma anche per occasioni di formazione sanitaria, sulla sicurezza e per incontri intergenerazionali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento