Lunedì, 18 Ottobre 2021
Elezioni Politiche 2013

Tosi: "Un mio partito? Dev'essere un pesce d'aprile anticipato"

Il sindaco scaligero smentisce l'ipotesi ventilata ieri dalla stampa che sia in realizzazione una nuova formazione politica capitanata da lui e rilancia: "La novità è la Lega di Maroni"

Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, non risparmia l'ironia. Dopo l'annuncio, dato ieri da un quotidiano, che il primo cittadino scaligero starebbe pensando di creare un suo partito, Tosi ha voluto mettere a tacere ogni voce a riguardo, e l'ha fatto con malcelato sarcasmo, chiedendosi se fosse già arrivato il primo d'aprile.

IL COMMENTO - “Dopo aver letto la notizia che starei pensando a un nuovo partito, ho pensato che fossimo già al 1 aprile”. Questa la risposta del sindaco, che poi spiega come non veda perché si debba creare una nuova formazione politica quando, a suo parere, la vera alternativa per il veneto esiste già: “Di un nuovo partito per gli elettori veneti e del Nord non vedo proprio la necessità - spiega - c'é già la Lega Nord di Maroni, un partito che si sta rinnovando, un movimento che si sta evolvendo come forza territoriale del Nord sul modello, come ha detto anche Maroni, della CSU bavarese. Non c'é bisogno, quindi, di un nuovo partito per il Nord perché sarà la Lega a diventarlo”. Per capire il rinnovamento, secondo Tosi, “basta guardare le liste presentate: rispetto a PD e PDL che non hanno rinnovato pressoché nulla, noi abbiamo realizzato un rinnovamento profondo. D'altra parte, anche guardando ai temi della campagna elettorale - conclude - gli altri parlano di tutto fuorché dei problemi economici e di lavoro delle famiglie del Nord”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi: "Un mio partito? Dev'essere un pesce d'aprile anticipato"

VeronaSera è in caricamento