Movimento 5 Stelle in Parlamento: chi è Francesca Businarolo

Eletta alla Camera dei Deputati in Veneto 1 è di Pescantina ed ha 29 anni. Laureata in Giurisprudenza all'università di Ferrara, collabora con uno studio legale di Verona

Francesca Businarolo, 29 anni di Pescantina, eletta alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 Stelle in Veneto 1. 

Ha conseguito il 3 dicembre 2008 una laurea magistrale in Giurisprudenza all'università di Ferrara e dal 28 settembre 2009 è iscritta all'albo dei praticanti dell'Ordine degli Avvocati di Verona. Il 15 settembre 2010 è arrivata anche l'abilitazione per praticanti al patrocinio. Per quanto riguarda le sue esperienze lavorative, è da annoverare l'attività svolta presso una ditta di Pescantina con mansioni relative all’attività di istruttoria delle pratiche amministrative e le collaborazioni con alcuni studi legali nell'ambito delle procedure esecutive e del diritto tributario, societario e fallimentare. A completare la preparazione della giovane deputata ci sono anche: la partecipazione alla scuola forense dell'Ordine deglia vvocato di Verona, un corso di inglese avanzato svolto presso Regent’s College, Inner Circle, Regent's Park di Londra e un altro corso di lingua francese.

LA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DI FRANCESCA BUSINAROLO

VIDEO: IL MESSAGGIO DI FRANCESCA BUSINAROLO SU YOUTUBE

I PROPOSITI - Questi sono gli intenti di Francesca,rilasciati sul sito del M5S, per la sua vita da parlamentare: "Sono attivista del Movimento 5 Stelle dalla sua fondazione, infatti il 9 settembre 2009 ero presente alla nascita del Movimento 5 Stelle sancita da Beppe Grillo presso il teatro Smeraldo di Milano. Ho lavorato attivamente sia nella città di Verona che in Provincia, nella convizione che poco alla volta qualcosa nella mentalità della gente e sopratutto in chi ci rappresenta potesse cambiare. Nel 2011 sono stati eletti i primi consiglieri del Movimento 5 Stelle nella provincia di Verona che, portando le web cam nei consigli comunali, hanno promosso la trasparenza oltre che la partecipazione dei cittadini nella vita politica dei propri comuni. All’esito delle elezioni amministrative del 2012, tre attivisti del Movimento 5 Stelle sono stati eletti nel Consiglio Comunale dei Comune di Verona e da quel momento, da cittadina e attivista, ho partecipato alla stesura di mozioni, interrogazioni, domande di attualità, ordini del giorno, emendamenti, che poi i consiglieri hanno depositato presso la Segreteria Comunale o letto durante i Consigli Comunali. Questo può essere l’inizio di una nuova fase politica, una politica partecipativa nella quale sia la rete ad indicare la strada. I cittadini del Movimento 5 Stelle che saranno eletti in Parlamento, saranno dei meri terminali. Quindi non stupirà se chiedo la tua partecipazione. Io mi metto a disposizione per essere la tua portavoce in Parlamento, ma ho bisogno del tuo aiuto per rendere la politica più trasparente e per promuovere l'uso della rete. Bisognerà organizzarsi, discutere, partecipare e decidere sulle scelte importanti che saremo chiamati a prendere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento