rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Elezioni

Elezioni a Verona, la Lega si presenta e Zaia tira la volata a Sboarina

Alla presentazione ufficiale della lista che correrà insieme al sindaco uscente, ha partecipato anche il presidente del Veneto: «Se ci sono qua io la Lega sostiene Sboarina, non c’è altro da dire», ha ribadito

Anche Luca Zaia era presente martedì alla conferenza di presentazione ufficiale della Lega, in vista delle elezioni amministrative che il 12 giugno coinvolgeranno anche Verona. Il Carroccio appoggerà infatti la ricandidatura del sindaco uscente Federico Sboarina (esponente di Fratelli d'Italia), per il quale fa naturalmente il tifo anche il presidente del Veneto. 
«L’impegno della Lega nell’amministrazione Sboarina continua - ha detto Zaia -. Abbiamo fatto cinque anni di grandi battaglie, di grandi difficoltà, pensiamo ai mesi della pandemia o adesso la guerra, eventi che hanno avuto ricadute negative sulla qualità della vita dei cittadini ma sono stati anche cinque anni di grandi risultati. La Lega con Sboarina ha portato ancora il Giro d’Italia, Verona sarà Olimpica, abbiamo riaperto l’Arena con seimila presenze, unici in Italia. E i grandi interventi, il central park, la viabilità con la statale 12, quanto abbiamo fatto per la Fiera, l’impegno sulla sanità e molto altro ancora. L’impegno continua».

La lista della Lega comprende trentasei candidati, tra cui molti amministratori uscenti. Figure considerate come un valore aggiunto, come ha spiegato il candidato al ruolo di vicesindaco Roberto Mantovanelli: «Non ci si improvvisa amministratori, e lo diciamo davanti a Luca Zaia che per noi rappresenta l’orgoglio leghista in fatto di buona amministrazione. Quello che ha sempre contraddistinto la Lega è la capacità di portare sul territorio risultati concreti grazie ad un grande gioco di squadra e alla sinergia con la Regione e con le nostre donne e uomini di governo. La Lega è stata determinante nell’amministrazione Sboarina e lo sarà ancora di più nei prossimi cinque anni». 

«Qui c’è solidità, una macchina in moto che parla da sé - ha poi proseguito Zaia -. Con il sindaco Sboarina abbiamo condiviso molti progetti, si è lavorato per il territorio. Verona Olimpica non è uno slogan è una grande vetrina. La visibilità che avrà la città e l’Arena con la cerimonia finale delle Olimpiadi farà storia. E così anche per le Paralimpiadi”.

«Noi come Lega ci siamo. Se ci sono qua io la Lega sostiene Sboarina, non c’è altro da dire» ha ribadito il presidente veneto che ha poi lanciato un appello per il 12 giugno. «Dobbiamo chiedere ai cittadini un grande sacrificio. Sono state scelte due date “complicate” - ha continuato: a Jesolo andranno a votare in costume, e ci sarà solo la domenica a disposizione per votare. I veneti sono sempre stati campioni nell’affluenza alle urne e chiediamo che lo siano ancora per far vincere la Lega e le buone amministrazioni».

Tra i presenti anche la vicepresidente della Regione Elisa De Berti, l’eurodeputato Paolo Borchia, il presidente della Provincia Manuel Scalzotto e la squadra al completo dei candidati alle prossime comunali, oltre a sindaci ed amministratori del territorio.

Nel suo intervento, il sindaco Sboarina ha ringraziato la Lega e il presidente Zaia «per le belle parole di sostegno e stima. In questi anni il rapporto tra Verona e la Regione Veneto è diventato sempre più forte, e questo soprattutto grazie all'ottima collaborazione tra la nostra amministrazione e il governatore, che non ha mai fatto mancare il proprio appoggio sia amministrativo che umano. Nei prossimi cinque anni questo percorso proseguirà spedito, per dare continuità a una città che è ripartita di slancio, e questo lo certificano i numeri».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Verona, la Lega si presenta e Zaia tira la volata a Sboarina

VeronaSera è in caricamento