Fassino a Verona lancia Allegri per le regionali: «Fondi Ue e Mes per lo sviluppo del Veneto»

Il deputato Piero Fassino in città attacca: «Il Pd è pronto a tradurre i fondi europei e Mes in sviluppo per il Veneto, la strategia della Lega di Zaia invece non l’abbiamo ancora capita»

Piero Fassino a Verona a sostegno di Giandomenico Allegri

«Dall’Europa arriveranno risorse mai viste prima per circa 300 miliardi di euro. L’errore imperdonabile sarebbe disperderle in mille rivoli dimenticandosi che per accontentare tutti bisogna guardare innanzitutto allo sviluppo del Paese. Il governo e i candidati Pd alle regionali sanno come muoversi su infrastrutture, sistema sanitario, formazione, ricerca, agricoltura, digitalizzazione». Così Piero Fassino, deputato del Partito Democratico e presidente della Commissione Esteri alla Camera, nella conferenza stampa svoltasi sabato poco prima dell’incontro pubblico del pomeriggio nella sala civica del Saval. Fassino è arrivato a Verona per sostenere la candidatura a consigliere regionale Pd alla prossime elezioni inn Veneto di Giandomenico Allegri. Nell’incontro con la stampa lo stesso Fassino ha spiegato che «il Governo chiede alle Regioni compreso il Veneto di abbracciare una visione strategica sui fondi europei: auspichiamo una presa di posizione di Zaia sul Mes da 37 miliardi di euro, ad esempio, visto che la segreteria nazionale del suo partito è contraria a risorse che garantirebbero all’Italia, e di riflesso anche al Veneto, un terzo in più di quanto il Paese spende ogni anno sulla sanità, ossia 115 miliardi, con l’effetto di un grande miglioramento della qualità ed efficienza del sistema sanitario stesso».

Giandomenico Allegri_foto comunicati da usare-2

Il candidato veronese del Pd alle prossime elezioni regionali in Veneto Giandomenico Allegri

Sono giorni in cui il tema della sanità porta Verona su tutti i media nazionali. Da un lato, Fassino riflette: «Dopo aver vissuto per molti mesi l’aggressione del virus io mi auguro sia liquidata una volta per tutte la tentazione di sottoporre la dimensione della spesa sanitaria agli equilibri di bilancio: tenere i conti in ordine non può voler dire comprimere la spesa sociale». Di converso è lo stesso candidato consigliere regionale Giandomenico Allegri ad aggiungere: «Quando parlo di una Verona dimenticata dalla pianificazione veneta penso anche allo stesso settore sanitario: guardate in quali ospedali veronesi ci sono oggi cantieri per ampliare spazi e parcheggi e avrete la risposta sullo stato reale della bilancia tra investimenti sul pubblico e investimenti sul privato».

Nell’inquadrare il sostegno ad Allegri, Fassino spiega che «il Pd propone persone qualificate e competenti, proprio come Allegri, che una volta in consiglio regionale potranno davvero concretizzare l’insegnamento della pandemia, cioè agire politicamente nell’ottica che "nulla sarà più come prima"». Riassumendo il proprio programma, Allegri ha quindi premesso che «la semplificazione burocratica funge da cornice indispensabile», ribadendo poi quelli che sono i punti fondamentali: «Rivendichiamo un’azione decisa per quelle infrastrutture promesse e ancora incompiute, pensiamo su Verona alla variante della Statale 12, alla strada regionale 10 che connette la pianura veronese e padovana e ancora al collegamento ferroviario tra Porta Nuova e l’aeroporto Catullo: sulla base dell’esperienza nel cda del Consorzio Zai, inoltre, non dimentico la necessità di potenziamento del traffico ferroviario sull’asse del Brennero. Da imprenditore nel mondo del software, poi, dico che per modernizzare il Veneto, evitando che 12mila giovani se ne vadano ogni anno senza interscambio con l’Europa, servono anche adeguate strutture telematiche. Come non parlare dell’agricoltura, infine, vista l’indifferenza mostrata dalla Regione su questioni come la moria del kiwi o la valorizzazione dei prodotti tipici locali, la cui spinta può passare per il potenziamento di marchi di fabbrica territoriali come il Parco della Lessinia, da vivere come una risorsa e non come un limite».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver sottolineato che «il Veneto è una regione pilastro per il terzo Paese più agricolo dell’Europa», Piero Fassino ha aggiunto che «la linea politica del "nulla sarà più come prima", per il Pd, vuol dire anche ripensare l’utilizzo del territorio: il tasso spaventoso di promiscuità e addensamento di Wuhan, la città cinese dov’è nato il virus, dovrebbe trasmetterci la lezione di ricercare sempre una sostenibilità ambientale e sociale». Tra gli interventi durante il colloquio con la stampa di sabato da segnalare anche quello di Federico Benini, il capogruppo Pd in Consiglio comunale a Verona: «La presenza qui a Verona di Fassino rimarca l’impostazione politica di Allegri. - ha detto nell'occasione Federico Benini - Ci sono da sempre tematiche sociali cui il centrosinistra è particolarmente sensibile, penso all’edilizia popolare, che in Veneto vede decine di migliaia di famiglie martoriate dall’aumento ingiustificato degli affitti. Io credo che con un profilo come Allegri - ha infine concluso il capogruppo Pd a palazzo Barbieri - si possa avere un occhio di riguardo in più anche per quel mondo, oggi bistrattato dall’amministrazione regionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento