rotate-mobile

Damiano Tommasi tra innovazione e sviluppo sostenibile: «Verona deve diventare smart city, può fare da traino per altre città d’Italia»

Il candidato sindaco Damiano Tommasi spiega così la sua visione della Verona del futuro: «Dobbiamo trovare nuovi modi di essere comunità in una vera e propria Smart City: Verona ha molte risorse e noi dobbiamo solo attivarle»

Due incontri pubblici per il candidato sindaco di Verona Damiano Tommasi si sono svolti ieri sera, venerdì 8 aprile: il primo alle ore 18.30 al teatro Santissima Trinità, dove Tommasi ha partecipato all’evento "Innovazione, smart city e ricerca - le password per la Verona del futuro", organizzato dal movimento civico Traguardi. Il secondo si è poi tenuto alle 20.30 in Sala Lucchi, in occasione dell'evento "Per Verona protagonista di uno sviluppo sostenibile - Castellani e Martinelli", organizzato da In Comune per Verona.

«Alla serata organizzata da In Comune per Verona - Sinistra civica ecologista in Sala Lucchi - racconta Damiano Tommasi - ho avuto il piacere di incontrare e ascoltare l’opinione di Valentino Castellani, primo cittadino di Torino tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del 2000. Valentino ha portato un messaggio che condivido pienamente: la comunità ha bisogno di sognare. Solo sognando nasce quella passione che permette ad un sogno condiviso di diventare realtà, e di non accontentarsi dei risultati ottenuti ma di provare ad alzare sempre di più l’asticella. Quando parliamo di sostenibilità e partecipazione cittadina, - ha aggiunto il candidato sindaco Damiano Tommasi - Verona può ambire a fare da traino per altre città d’Italia. Anche ieri ho visto negli occhi delle tante persone presenti in sala la voglia di condividere una nuova password per Verona: sognare!».

In relazione all'incontro promosso da Traguardi, Damiano Tommasi ha commentato: «È sempre affascinante sentir parlare di progetti che fanno sognare, progetti che mettono a sistema le diverse realtà, dall’università all’imprenditoria, e creano contesti come quello di Brescia, dove l’innovazione prepara la città all’utilizzo delle nuove tecnologie. Dobbiamo trovare nuovi modi di essere comunità in una vera e propria Smart City: Verona ha molte risorse e noi dobbiamo solo attivarle. Città non distanti da noi ci sono riuscite, possiamo farlo anche noi». 

Video popolari

Damiano Tommasi tra innovazione e sviluppo sostenibile: «Verona deve diventare smart city, può fare da traino per altre città d’Italia»

VeronaSera è in caricamento