Elezioni comunali, guida al voto disgiunto: cos'è e quando si realizza

Nelle città con più di 15mila abitanti si potrà dare la propria preferenza a un candidato sindaco e contemporaneamente, sulla stessa scheda, anche la preferenza a una lista che non sostiene quello stesso sindaco

Nelle votazioni per decidere sindaco e consiglio comunale delle città con più di 15mila abitanti è ammesso il voto disgiunto. Una o più liste presentano il suo candidato sindaco (un candidato può essere appoggiato da più liste). I voti possono essere due sulla stessa scheda: uno per la lista con l'eventuale preferenza di un nominativo, e uno per il candidato sindaco. In breve, il "voto disgiunto" si realizza quando l'elettore vota per una lista e contemporaneamente sul nome di un candidato sindaco diverso da quello che la stessa lista sostiene. I voti sono diversi, ma entrambi validi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saranno cinque le "combinazioni" possibili una volta nell'urna:

  • si potrà dare il proprio voto a un candidato sindaco senza scegliere la lista;
  • si potrà dare il proprio voto a una delle liste (senza barrare nessun altra casella il voto andrà automaticamente al sindaco sostenuto dalla lista);
  • si potrà dare il proprio voto a un candidato sindaco e a una delle liste che lo sostengono (il voto "congiunto");
  • si potrà dare il voto a un candidato sindaco e a una delle liste che NON lo sostengono (il voto "disgiunto");
  • e infine dare la propria preferenza a uno dei candidati in consiglio comunale, scrivendone nome e cognome sulla riga accanto al nome della lista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento