rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Elezioni Centro storico / Piazza Bra

Sboarina: «Sgarbi fuoriclasse, ma Morgan non sarà presente nelle mie liste»

L'attuale sindaco di Verona ha posto il proprio veto sul sostegno dell'artista nella lista di Io Apro Rinascimento, che giovedì aveva dato l'annuncio

«Vittorio Sgarbi è un amico e un fuoriclasse anche dell’anticonformismo, e ha voluto, con successo, innalzare l’attenzione attorno al suo movimento. Però Morgan, che ritengo un grande artista e un fine conoscitore musicale, non sarà nelle liste a mio sostegno». Con queste parole l'attuale sindaco di Verona Federico Sboarina, in corsa per essere rieletto a Palazzo Barbieri, ha messo il proprio veto alla presenza di Marco Castoldi (in arte Morgan) tra le liste che lo sostengono nella sua campagna. 
L'annuncio era arrivato nella giornata di giovedì dal partito che vede come presidente Vittorio Sgarbi, Io Apro Rinascimento, che si preparava a dare sostegno al primo cittadino con Morgan capolista. Lo stesso Morgan, nel 2010, era stato al centro di uno scontro con l'allora sindaco Flavio Tosi, che in seguito ad alcune sue frasi sull'uso di droga, aveva annullato il suo concerto al Teatro Romano, poi rimesso in cartellone dopo un chiarimento tra i due sancito in una conferenza stampa. 
Sulle pagine de L'Arena Sgarbi rinnova la fiducia al suo candidato e apre alla possibilità di far correre da sola la propria lista. 

Sul fronte dell'attuale sindaco invece, si attende ancora la decisione di Forza Italia, l'unico tra i grandi partiti di centrodestra a non aver appoggiato la coalizione che sostiene Sboarina. I vertici veneti del partito infatti strizzerebbero l'occhio a Flavio Tosi e dagli uffici regionali non sarebbe arrivata alcuna direttiva in tal senso, e nel frattempo la data della tornata elettorale si avvicina. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sboarina: «Sgarbi fuoriclasse, ma Morgan non sarà presente nelle mie liste»

VeronaSera è in caricamento