Verona Pulita presenta già i suoi assessori. Croce: "Squadra di competenze"

Il candidato sindaco intanto ne ha presentati due, il docente universitario Riccardo Pelizzo e l'ex magistrato Edi Maria Neri

Il candidato sindaco della lista civica Verona Pulita Michele Croce ha scelto la scalinata di Palazzo Barbieri per presentare due dei componenti di quella che sarà la sua giunta, nel caso venisse eletto come sindaco di Verona. Due componenti di "una squadra di competenze", come l'ha definita lo stesso Croce. E sono il docente universitario Riccardo Pelizzo e l'ex magistrato Edi Maria Neri.

Pelizzo e Neri hanno illustrato i progetti e le iniziative che andrebbero a realizzare nei primi 100 giorni di governo della città e nei cinque anni di legislatura. "Attuerò urgentemente una delibera volta alla costituzione della commissione comunale anticorruzione e antimafia, avente il compito di controllare tutti i contratti di appalto e di sub-appalto, posti in essere dal Comune e dalle aziende comunali, per evitare il rischio di fenomeni corruttivi ed implementare il buon governo dell'amministrazione locale - ha promesso Riccardo Pelizzo - E nei cinque anni mi concentrerò sull'adozione, l'implementazione e la verifica del rispetto di codici di condotta da parte degli amministratori del Comune e delle aziende partecipate, al fine di assicurare la trasparenza ed il buon governo".

"Più sinergia tra le attività di competenza delle forze dell'ordine, per aumentare la sicurezza - ha aggiunto Edi Mari Neri - E per controllare il business dei centri di accoglienza, istituiremo un registro telematico ove chiederemo a tali centri di registrare quotidianamente, per ciascun ospite, le entrate e le uscite, l'avanzamento del percorso di alfabetizzazione, scolarizzazione, insegnamento dei diritti e dei doveri dell'ordinamento, dei valori occidentali, sanzionando i centri che non si atterranno a tali obblighi fino alla inibizione dell'attività in caso di recidiva. Adotterò provvedimenti volti all'istituzione di un servizio di vigilanza per il decoro sul territorio comunale. E infine un monitoraggio costante dei campi nomadi presenti nel territorio cittadino, con allontanamento immediato dei soggetti che non accettino le dinamiche di integrazione tramite l'inserimento di giovani e adulti nel mondo del lavoro, l'alfabetizzazione e la scolarizzazione dei minori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per la prima volta - ha concluso Michele Croce - una lista presenta la sua squadra di governo prima del voto. Un atto di serietà e trasparenza, lontano dalle logiche di partiti e movimenti politici nazionali che, come sempre, dovranno spartire incarichi e poltrone per convenienze politiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento