Tutti aspettano Salvini, ma arriva Bisinella. Sboarina chiude la campagna in piazza Erbe

Il leader della Lega Nord avrebbe dovuto "tirare la volata" al candidato Federico Sboarina in piazza Santa Toscana, ma al mercato settimanale al suo posto è arrivata Patrizia Bisinella

La chiusura in piazza Erbe della campagna elettorale di Sboarina al fianco delle donne

Dove arrivare Matteo Salvini in piazza Santa Toscana durante la mattinata di oggi, venerdì 23 giugno, in quella Veronetta recentemente dipinta in una lunga diretta Facebook del leader del Carroccio con tinte fosche e poco gradite da alcuni dei residenti. Ma al mercato di Santa Toscana Salvini oggi non si è visto e in una nota dell'Assemblea 17 Dicembre alcuni esponenti del gruppo non hanno perso l'occasione per fare dell'ironia: "Il nostro comitato di accoglienza era presente al mercato sin dalle prime ore dell'alba per portare degno saluto a Matteo. Ci tenevamo particolarmente e personalmente a far capire quanto il quartiere, e noi, siamo accoglienti. Passano le ore, la piazza si riempie di divise blu ma del Salvini neppure l'ombra. La RAI impaziente di interviste chiedeva ai presenti in piazza arriva o non arriva?, facce attonite e incredule".

Così mentre in molti attendevano l'arrivo di Salvini a meno di quarantotto ore dal voto per sostenere la candidatura di Federico Sboarina, ecco che invece verso mezzogiorno a presentarsi tra le bancarelle del mercato di Santa Toscana è stata l'altra candidata Patrizia Bisinella: "Risultato della mattinata, quattro ore di lavoro perse per tutto il comitato di accoglienza e Matteo Salvini in fuga. - ironizzano ancora i componenti dell'Assemblea 17 Dicembre nella loro nota - Tosi/Bisinella che lo rimpiazzano dopo aver saputo che lui non si è fatto vedere. Anche Tosi è stato degnamente accolto in una piazza che fino a pochi anni fa non amava, ma che oggi per raccogliere consensi andava bene".

Il leader della Lega aveva comunque presenziato ai mercati di Borgo Roma in piazza San Giacomo e a Borgo Nuovo in via Emo e la conclusione della campagna elettorale di Sboarina si è tenuta, sempre quest'oggi in piazza Erbe alla presenza anche di un altro big come Luca Zaia. All'interno dell'antico foro cittadino, il candidato sindaco ha voluto dare ampio spazio alla componente femminile della sua squadra: "Ai veronesi chiedo di andare domenica al voto per esprimere la propria scelta su chi amministrerà Verona nei prossimi 5 anni. Noi chiediamo di scegliere il cambiamento, che parta dalle cose piccole come le buche nelle strade e arrivi fino all'internazionalizzazione della città. Vogliamo aria nuove e facce nuove. Ecco perché sono orgoglioso di avere una squadra in larga parte composta da donne che hanno dato un grande contributo a questa campagna elettorale. Ho sempre creduto nel ruolo della donna e lo dimostra il fatto che le nostre candidate hanno superato ampiamente il numero richiesto dalla legge".

Nell'occasione Francesca Briani, candidata in consiglio comunale per Battiti, ha spiegato: "Crediamo che Federico Sboarina sia un'opportunità per Verona perché ha dimostrato, scegliendo una ricchissima rappresentanza femminile, di credere nelle pari opportunità e nella parità di merito. Con uomini come Sboarina non sarebbero necessarie le quote rosa, per la sensibilità che naturalmente ha sempre dimostrato per il ruolo politico delle donne".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento