Mobilità sostenibile, Bisinella rivendica "un’attenzione particolare all’ambiente"

"Potenziamento del trasporto pubblico e sviluppo - ha dichiarato la candidata tosiana - devono assolutamente andare di pari passo ad un'attenzione particolare all'ambiente ed alla mobilità sostenibile"

Immagine di repertorio

Patrizia Bisinella, candidata Sindaco delle liste civiche del territorio e della Lista Tosi, accompagnata da Flavio Tosi, dagli Assessori Benetti e Caleffi e dal consigliere delegato alla ciclabilità Ansel Davoli, ha presentato nel corso di una conferenza stampa le proprie proposte per la Verona sostenibile. La candidata ha spiegato: “Ho viaggiato molto nelle città del Nord Europa ed ho ben chiara in mente la Verona dei prossimi dieci anni: potenziamento del trasporto pubblico e sviluppo devono assolutamente andare di pari passo ad un’attenzione particolare all’ambiente ed alla mobilità sostenibile. Quindi io credo sia fondamentale un incremento delle piste ciclabili già esistenti che vadano a collegare in modo sinergico  i poli di attrazione di traffico con i quartieri ed il centro. Inoltre è mia intenzione, per favorire il turismo giovanile, realizzare un nuovo Ostello comunale al posto della Caserma della Polizia Municipale in via del Pontiere, che sta predisponendo lo spostamento alla ex caserma Rossani”.

L’Assessore Caleffi ha inoltre spiegato come “la delocalizzazione degli istituti superiori fuori dal centro storico, operazione concordata con Provincia e portata avanti dal suo presidente Pastorello ci trova favorevoli al fine  di poter creare dei veri e propri campus perfettamente econsostenibili e sicuri dal punto di vista dell’antisismica. Questo farà si di sgravare il centro e rivitalizzare i quartieri ed il progetto deve andare di pari passo ad uno sviluppo della mobilità adatta ai giovani, quindi maggiore ciclabilità, implementazione del servizio di bike sharing che andranno ad unirsi alla Filovia ed al People mover già in programma".

Ansel Davoli, ricordando l’impegno dell’Amministrazione nel campo delle piste ciclabili, ha voluto poi assicurare “che uno dei primi atti della nuova amministrazione sarà la redazione del PUMS, piano urbano di mobilità sostenibile, come previsto dall’Europa per integrare la mobilità cittadina. In previsione abbiamo il collegamento ciclabile tra il saval ed il centro storico, l’implementazione bike sharing ed il completamento della pista del biffis fino a raggiungere la stazione centrale, intervento fondamentale per la città e per il cicloturismo. Inoltre sarà realizzata la pista ciclabile tra ponte garibaldi e il nosocomio di borgo trento, che si unisce quindi  a quella nuova appena inaugurata su lungadige san giorgio".

Alberto Benetti infine ha voluto concludere ricordado come “negli ultimi 5 anni sono state realizzate 162 iniziative di scambio tra studenti stranieri e italiani, anche con partecipazione di giovani americani e russi insieme, a dimostrazione di come la promozione del territorio debbapassare anche dai giovani. L’obiettivo poi è quello di unire alla verona  card per i turisti, una veronese-card dedicata ai cittadini residenti che possono aderire a sconti e opportunità per visitare la propria città. Inoltre sarà concesso ai giovani under 30 per un giorno alla settimana di entrare gratis in musei e monumenti, al fine di incentivare la cultura soprattutto tra le giovani generazioni”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento