rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Elezioni

Alternativa comunista lancia il primo candidato sindaco immigrato

Barry Ibrahima: "Il mio è un programma rivoluzionario per sostenere i più deboli in favore di una città davvero aperta e antirazzista"

Si chiama Barry Ibrahima  ed è il candidato sindaco a Verona per il partito di Alternativa Comunista, sezione italiana della Lit-Lega internazionale dei lavoratori. Una candidatura che vanta già un primato a livello nazionale: è il primo immagrato ad entrare in gara per la poltrona di sindaco. 

“Il nostro – ha spiegato Barry – è un programma autenticamente rivoluzionario, rivolto ai lavoratori, alla classe operaia”. Il Partito di Alternativa Comunista è la sezione italiana della Lit-Lega internazionale dei lavoratori (Quarta Internazionale), di derivazione trozkista. 

“Siamo impegnati – ha aggiunto il candidato sindaco – per sostenere i lavoratori, quelli veronesi e i tanti che sono arrivati da lontano per cercare una vita migliore. Il nostro programma si rivolge alla fasce più deboli che anche a Verona sono cresciute. E naturalmente per una città veramente antirazzista, dove l’integrazione sia completa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alternativa comunista lancia il primo candidato sindaco immigrato

VeronaSera è in caricamento