rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Politica Centro storico / Piazza Bra

Solidarietà umana e politica a Sboarina dopo il manifesto vandalizzato

Rotta (PD): «Non permetteremo a nessuno di sporcare la campagna elettorale con la violenza, gli insulti o le minacce». Vantini (Italia Viva): «Ingiurie e violenza sono armi di chi non ha argomentazioni»

Sono giunti anche dagli schieramenti politici avversi messaggi di solidarietà al sindaco di Verona Federico Sboarina. Un manifesto elettorale del primo cittadino uscente è stato vandalizzato nei giorni scorsi. Il suo volto nel manifesto è stato coperto da vernice nera, la stessa vernice con cui è stato scritto il deprecabile augurio «Muori».

Sboarina, denunciando il fatto, ha invitato tutti al rispetto reciproco. Un invito raccolto anche dalle coalizioni che non lo sostengono.
Dalla Rete per Damiano Tommasi sindaco, la candidata al consiglio comunale per il Partito Democratico Alessia Rotta ha commentato: «Non permetteremo a nessuno di sporcare la campagna elettorale con la violenza, gli insulti o le minacce. Non esistono nemici in politica, solo avversari con cui confrontarsi su ciò che è importante per Verona e i veronesi».
Ed il liberale Giorgio Pasetto, anche lui sostenitore del candidato di centrosinistra Tommasi, ha espresso solidarietà a Sboarina ed ha definito l'atto di vandalismo «un pessimo gesto, incivile e violento, da condannare con forza».

Tra i candidati nelle liste che raccolgono voti per Flavio Tosi, un messaggio di solidarietà a Sboarina è stato condiviso da Federico Vantini di Italia Viva. «Abbassarsi alle ingiurie e alla violenza è l'unica arma di chi non ha argomentazioni - ha scritto Vantini - Esprimo la mia solidarietà umana e politica al sindaco Federico Sboarina contro cui sono state rivolte minacce inaccettabili. Nella nostra città non può esserci spazio per chi compie gesti vigliacchi come questo».
E da Forza Italia è stato il parlamentare Giuseppe Massimo Ferro a condannare «senza se e senza ma la volgarità e la violenza di cui è stato fatto oggetto il sindaco di Verona. La politica, anche quella che ci può vedere su posizioni diverse, non usa tali mezzi beceri, volgari e violenti. Esprimo solidarietà a Federico Sboarina e rivolgo un invito alle coscienze democratiche a tenere alto il ruolo del confronto costruttivo per apportare crescita, miglior qualità della vita e in poche parole benessere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà umana e politica a Sboarina dopo il manifesto vandalizzato

VeronaSera è in caricamento