rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica Centro storico / Piazza Bra

Traguardi: «Biblioteche di quartiere diventino presidi culturali e di cittadinanza»

Il movimento civico non vuole solo potenziare la Biblioteca Civica, ma propone per le biblioteche l'opportunità di «ospitare attività per famiglie, giovani e anziani, estendendo gli orari d'apertura e lavorando in rete con le associazioni»

Termina domani, 13 maggio, il ciclo di serate organizzate dall'Unione Sportiva Acli di Verona per conoscere da vicino i tre principali candidati sindaco del capoluogo. Dopo Flavio Tosi e Federico Sboarina, domani alle 21 nella sala polifunzionale di Via Quinzano 24 sarà la volta di Damiano Tommasi, l'ex calciatore candidato per la coalizione di centrosinistra ribattezzata Rete!.

Coalizione di cui fa parte anche il movimento civico Traguardi, attivo in questa campagna elettorale soprattutto sul tema delle biblioteche scaligere. Insieme alle altre forze di Rete! ha sottoscritto la proposta di potenziare la Biblioteca Civica, ma anche le biblioteche di quartiere possono essere per Traguardi «un presidio culturale e di cittadinanza» ma solo se saranno in grado di «ospitare attività per famiglie, giovani e anziani, estendendo gli orari d'apertura e lavorando in rete con le associazioni culturali del territorio».
«Purtroppo le biblioteche comunali negli ultimi anni sono state oggetto di un progressivo impoverimento sul fronte dei servizi offerti ai cittadini, delle risorse economiche e del personale - ha affermato Beatrice Verzè, vicepresidente di Traguardi - Eppure l'emergenza Covid ci ha dimostrato quanto siano importanti i servizi di prossimità. L'accesso alla cultura è un servizio di primaria importanza, per questo motivo uno degli obiettivi del nostro programma è restituire al sistema delle biblioteche veronesi la centralità che merita, garantendo a tutte le fasce di utenti un servizio adeguato, a partire dagli orari d'apertura».

Beatrice Verzè traguardi-2
(Verzè)

«L'estensione degli orari è il punto di partenza per affiancare alle funzioni tradizionali di studio, lettura e prestito alcune nuove funzioni, per esempio quella espositiva o di intrattenimento - ha aggiunto Gianluca Praticò, candidato di Traguardi in quinta circoscrizione - Non è un obiettivo impossibile. Nel 2018, grazie a un emendamento al bilancio comunale, Traguardi aveva ottenuto uno stanziamento di fondi pari a 10mila euro per organizzare la rassegna cinematografica gratuita "En plain air", con proiezioni all'aperto nelle biblioteche Caliari di Borgo Roma e Mondadori di Borgo Trieste. L'attività aveva avuto un ottimo successo, evidentemente aveva risposto a un'esigenza di cultura diffusa manifestata dai residenti».

Gianluca Praticò traguardi-2
(Praticò)

«La biblioteca può davvero diventare un cardine per la coesione sociale e un bene per l'intera comunità - ha concluso ancora Verzè - La nostra idea è di predisporre biblioteche e punti di lettura decentrati in tutti i quartieri che ne sono ancora sprovvisti, attivando laddove possibile anche progetti di sussidiarietà con associazioni del territorio, in una logica di interscambio e collaborazione tra Biblioteca Civica e biblioteche di quartiere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traguardi: «Biblioteche di quartiere diventino presidi culturali e di cittadinanza»

VeronaSera è in caricamento