Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

Elezioni regionali. Anche la Leso si schiera con Tosi. E sui profughi è scontro con Zaia

L'unica donna di Palazzo Barbieri sceglie il primo cittadino. Anna Leso, assessore alle politiche sociali, valuta la propria candidatura al consiglio regionale. Tosi-Zaia, sui nuovi arrivi in Veneto è ancora polemica

Prima era stata la volta di Luigi Pisa, ex Lega Nord e membro del consiglio comunale, e del vicesindaco Stefano Casali, punta di diamante dell'area moderata al seguito di Tosi. Ora è stato il turno anche ad Anna Leso, assessore alle politiche sociali, salire sul carro della lista Tosi. “Se serve, come ho sempre detto, la mia disponibilità c’è” commenta la Leso, come riportato da L’Arena, dopo aver incontrato il primo cittadino, nella giornata di ieri, per parlare della sua candidatura al Consiglio regionale. Nonostante l’unica donna di Palazzo Barbieri sia stata in passato il bersaglio del fuoco amico di un altro esponente della maggioranza, il vicecapogruppo della Lista Tosi, Vittorio di Dio che era arrivato a chiederne le addirittura dimissioni, questa scelta varrebbe a Tosi le simpatie dell’elettorato cattolico e attivo sul fronte della solidarietà e del volontariato.

Nel frattempo la battaglia per le regionali si fa più accesa e a creare dissapori è il leitmotiv del momento, l'accoglienza dei profughi. “Zaia”, polemizza Tosi, "propone di dare ai profughi dall'Africa 35 euro al mese a casa loro anziché 35 euro al giorno a casa nostra? Ma non sa che i potenziali profughi in fuga da fame, guerre e dittature sono centinaia di milioni? Per Zaia le tragedie umanitarie sono tutte uguali o vanno valutate secondo convenienza elettorale? Se va bene aiutare, curare e accogliere nepalesi vittime del terremoto, perché lo stesso metro non lo applica agli africani vittime di altre tragedie?". Per quanto riguarda il Veneto invece, il sindaco ironizza: “Zaia non si è accorto che la Regione, il 10 luglio, ha approvato il piano del governo per la distribuzione di un numero fra 72mila e 150mila profughi tra tutte le regioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali. Anche la Leso si schiera con Tosi. E sui profughi è scontro con Zaia

VeronaSera è in caricamento