menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione di Filippo Rigo

La presentazione di Filippo Rigo

Candidati per Luca Zaia alla carica, tra autonomia e vicinanza ai cittadini

Il presidente regionale si ricandida e nel Veronese non mancano i suoi sostenitori. Diversi i candidati consiglieri che si sono presentati e che hanno indicato ai cittadini le loro priorità

Ancora tre settimane di campagna elettorale e poi il 20 e 21 settembre si voterà anche per l'elezione del presidente della Regione Veneto e per i nuovi membri del consiglio regionale. Si sono presentati 11 candidati alla presidenza: Arturo Lorenzoni per il centrosinistra, Enrico Cappelletti per il Movimento 5 Stelle, la renziana Daniela Sbrollini, l'ex 5 Stelle Patrizia Bartelle, Antonio Guadagnini con il Partito dei Veneti, Paolo Benvegnù con Solidarietà Ambiente Lavoro, Paolo Girotto con il Movimento 3V, l'ex PD Simonetta Rubinato, l'indipendentista Ivano Spano e Loris Palmerini con Venetie per l'Autonomia. A questi dieci si aggiunge il candidato da battere, il presidente uscente Luca Zaia, che si presenta per un terzo mandato. 

A sostenere Zaia ci sono le liste dei principali partiti di centrodestra: Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia; con l'aggiunta di due liste civiche: la lista Zaia Presidente e Veneta Autonomia. Le cinque liste contengono i nomi dei candidati al consiglio regionale che sostengono la rielezione di Zaia. Candidati che uno dopo l'altro si stanno presentando ai cittadini, dichiarando propositi con cui sperano di poter attirare il maggior numero di voti.

DE BERTI ZANOTTO-2
(De Berti e Zanotto)

Tra i candidati che si sono recentemente presentati c'è Filippo Rigo, 39 anni, attuale presidente di Agsm Lighting e candidato nella lista Zaia Presidente. «Autonomia, aiuti alle imprese, alle famiglie, agli anziani, lasciati soli da un governo che ha una palese avversione ideologica verso chi lavora e chi difende la propria identità», queste le priorità per Filippo Rigo, il quale ha le simpatie di alcuni sindaci veronesi, tra cui quelli di Villafranca, Buttapietra, Concamarise, Povegliano, Castel d'Azzano e Cerea.
Vicinanza ai cittadini e buona amministrazione sono invece gli elementi in comune di altri due candidati Elisa De Berti, attuale assessore regionale, e Luca Zanotto, vicesindaco di Verona, entrambi inseriti nella lista della Lega. Il tratto che i due sentono di avere in comune è il rapporto aperto, vicino e di confronto con i cittadini. «Ci siamo presentati insieme - hanno detto i candidati - per proseguire l'impegno con cui abbiamo raggiunto risultati significativi nei trasporti, nello sviluppo di infrastrutture e nel lavori pubblici e portare avanti i progetti già iniziati con un'attenzione particolare alle necessità della Regione e di Verona, lavorando in sinergia, grazie alle esperienze maturate nei nostri incarichi».
«L'obiettivo è rendere Lago di Garda protagonista in Regione e quindi portare a Venezia voce e rappresentanza del territorio lacustre», così infine hanno sintetizzato la loro candidature Gianfranco Gugole e Mirjana Stampfer (detta Miriam), anche loro inseriti nella lista della Lega.

rossignoli-2
(Rossignoli)

«La Bassa Veronese vive da anni nell'ombra: serve un rappresentante in Regione che trasformi finalmente il consenso elettorale in soluzioni per far tornare il nostro territorio competitivo». Con queste parole, Valentino Rossignoli, geometra di 58 anni, già assessore e vicesindaco di Sanguinetto ha annunciato la sua decisione di candidarsi nella lista di Forza Italia. «Voglio mettere a disposizione l'esperienza maturata in anni di politica attiva a favore del territorio - ha proseguito Rossignoli - durante i quali ho potuto intrecciare relazioni autentiche con i cittadini e garantire una voce concreta nelle questioni di tutti i giorni».

morgante casali-2
(Morgante e Casali)

Ed oltre alle presentazioni dei candidati, ultimamente sono stati ufficializzati alcuni inviti al voto. Ad esempio il gruppo Centrodestra per Sommacampagna ha appoggiato la lista di Fratelli d'Italia ed ha suggerito le preferenze per due candidati: Stefano Casali e Maddalena Morgante. «Due persone capaci e competenti - li ha descritti il gruppo - Hanno dimostrato di avere una dote rara nel mondo politico: essere persone di parola, oltre ad essere oneste, di stile, competenti e sempre disponibili».
Mentre il gruppo Famiglia è Futuro, presieduto a Verona da Filippo Grigolini, non si è presentato alle elezioni regionali ma ha invitato i propri simpatizzanti a sostenere il candidato veronese Stefano Valdegamberi, inserito nella lista Zaia Presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento