Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Via Cavour

Elezioni regionali. Renzi gela i suoi: "Vinciamo in 6 regioni e lasciamo il Veneto alla Lega"

Le dichiarazioni del premier riportate dal Gazzettino hanno, logicamente, creato scompiglio all'interno del Partito Democratico regionale, impegnando nella durissima corsa per la conquista di Palazzo Balbi

Alle prossime regionali "puntiamo a vincere 6 a 1, lasciando solo il Veneto alla Lega. Ma se finisce 5 a 2 brindo lo stesso". È Matteo Renzi a pronunciare queste parole durante un tour in Trentino Alto Adige nella giornata di martedì, come riportato dal Gazzettino e da L'Arena. Una frase che non può che raffreddare gli animi del centrosinistra veneto, che spera nella vittoria di Alessandra Moretti. La seconda regione in bilico per Renzi è la Campania, mentre Puglia, Umbria, Toscana, Marche e Liguria, il segretario del Pd sembra convinto di vincere. 

Intanto i Democratici del Veneto cercano di sconfessare le dichiarazioni del loro leader, che hanno inevitabilmente creato scompiglio all'interno del partito e di certo non incoraggiano a continuare la lotta contro la coalizione che sostiene il candidato, e presidente uscente, Luca Zaia. Senza dimenticare che in corsa ci sono anche il primo cittadino veronese, Flavio Tosi, con sei liste, Jacopo Berti, del Movimento 5 Stelle, Laura Di Lucia Coletti per l'Altro Veneto-Ora Possiamo e Alessio Morosin per Indipendenza Veneto.

Fonti vicine al premier hanno poi smentito il "conteggio sulle possibili vittorie e sconfitte nelle Regioni". Alessandra Moretti poi, interpellata dal quotidiano L'Arena, non si da assolutamente per vinta: "Vinceremo in Veneto. Ho questa convinzione dal 16 gennaio allorché ho iniziato il mio tour dei 579 Comuni veneti. Sento grande sostegno dal Pd e delle altre quattro liste della coalizione. Il mio barometro è rappresentato dai cittadini: l'entusiasmo attorno alla nostra proposta sta aumentando ora dopo ora". Chi invece non ha digerito le parole del segretario del Pd, è il consigliere regionale scaligero Roberto Fasoli: "Non ho parole. Spero che arrivi al più presto una precisazione o una smentita, perché per quanto mi riguarda si corre per vincere in tutte le Regioni, in particolare in Veneto dove siamo impegnati in una battaglia difficilissima. Dobbiamo dimostrarci all'altezza di una guida alternativa a Zaia". Di diverso stampo le dichiarazioni della deputata veronese del Pd Alessia Rotta, sempre riportate da L'Arena: "La presenza del segretario del Pd Matteo Renzi domenica scorsa a Venezia e dei ministri Pd nelle prossime settimane, dimostra l'impegno di tutto il partito a sostegno di Alessandra Moretti. Nessuno si nasconde che la conquista della Regione Veneto è una sfida tanto difficile quanto entusiasmante. Venti anni di governo del centrodestra, d'altra parte, testimoniano quanto la partita che generosamente Alessandra Moretti sta interpretando al meglio non sia per nulla scontata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali. Renzi gela i suoi: "Vinciamo in 6 regioni e lasciamo il Veneto alla Lega"

VeronaSera è in caricamento