Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Corso Porta Nuova

Elezioni regionali 2015. Le istruzioni per votare il 31 maggio e gli orari dei seggi

Sono sei i candidati che si danno battaglia per la conquista di palazzo Balbi, mentre 171 aspiranti consiglieri suddivisi in 19 liste provano ad aggiudicarsi uno dei 51 posti disponibili a Palazzo Ferro Fini

Il conto alla rovescia è partito per i sei candidati al ruolo di Governatore del Veneto. Il 31 maggio i cittadini infatti sono chiamati alle urne per eleggere il loro rappresentante e in questi giorni quindi i contendenti spareranno i loro ultimi colpi di campagna elettorale. Il primo grande punto interrogativo è quello dell'affluenza: il ponte del 2 giugno infatti potrebbe far calare ulteriormente le presenze alle urne. Tra le novità da segnalare c'è il nuovo consiglio regionale che si insedierà a Palazzo Ferro Fini non sarà più composto da 60 persone ma bensì da 51, fra cui il nuovo presidente e il candidato presidente che arriverà secondo.
Ci sarà un solo giorno disponibile per il voto, il 31 maggio appunto, durante il quale i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. Non è previsto un eventuale ballottaggio, vincerà quindi semplicemente chi prende più voti. 
I residenti nella provincia di Verona, oltre ai sei candindati, potranno scegliere tra 171 aspiranti consiglieri, suddivisi in 19 liste. Inoltre, sulla scheda elettorale troveranno al primo posto Jacopo Berti, candidato presidente per il Movimento 5 Stelle; al secondo Flavio Tosi, sostenuto dalle liste di Area Popolare Veneto Autonomo, Il Veneto del fare, Lista Tosi per il Veneto, Famiglia Pensionati, Unione Nord Est, Razza Piave; terza posizione per Laura Di Lucia Coletti, la candidata per la lista L'Altro Veneto-Ora Possiamo!; Alessandra Moretti è stata sorteggiata per il quarto posto con le sue cinque liste Progetto Veneto Autonomo, Ven(e)to Nuovo, Partito democratico, Lista Moretti presidente, Veneto Civico; il presidente uscente Luca Zaia è stato inserito in quinta posizione e sarà sostenuto da Lista Zaia presidente, Fratelli d'Italia-An, Forza Italia, Indipendenza noi Veneto con Zaia, Lega Nord; Alessandro Morosin di Indipendenza Veneta.

COME SI VOTA - L’elettore dovrà presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l’ha smarrita può richiederla all’ufficio elettorale del Comune di residenza.

  1. Si può votare solo per il candidato Presidente, tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno a fianco del nome. In tal caso, il voto si intende espresso anche a favore della coalizione collegata (composta da tutte le liste che appoggiano quel candidato Presidente).
  2. Si può votare per un candidato Presidente, tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno di tale candidato, e per una delle liste provinciali ad esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste.
  3. Si può votare a favore solo di una lista provinciale, tracciando un segno sul relativo contrassegno. In tal caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Giunta regionale a essa collegato
  4. Si può votare per un candidato Presidente, tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno di tale candidato, e per una delle liste provinciali a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto «voto disgiunto»).

In tutti i casi in cui si sceglie di votare per una lista (casi 2, 3, 4), si può anche esprimere un voto di preferenza per un candidato a Consigliere regionale della lista prescelta, scrivendo il cognome, oppure il nome e il cognome di tale candidato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali 2015. Le istruzioni per votare il 31 maggio e gli orari dei seggi

VeronaSera è in caricamento