rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Centro storico / Piazza Bra

Elezioni a Verona, Forza Italia non cambia linea e nega l'appoggio a Sboarina

Il partito era uscito già da tempo dalla maggioranza che sostiene il primo cittadino. Una maggioranza di cui fa parte anche una Lega sempre più vacillante

Sarebbe stato sorprendente il contrario, ma il tempismo della decisione conferma che il centrodestra sta vivendo un periodo ingarbugliato sia a livello nazionale che a livello locale. Forza Italia non sosterrà la ricandidatura di Federico Sboarina alle prossime elezioni di Verona. Ed anche l'appoggio della Lega, che solo due mesi fa sembrava sicuro, ora vacilla.

Il centrodestra formato da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia pare non abbia retto alla rielezione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, quel centrodestra «non esiste più». E per il segretario leghista Matteo Salvini, la coalizione «si è sciolta come neve al sole». Sull'alleanza tra i tre maggiori partiti di centrodestra nessuno ancora ha dato l'estrema unzione, ma le dichiarazioni dei vertici nazionali non possono essere ignorate in quei territori presto interessati da elezioni amministrative.

E uno di questi territori è Verona, dove il sindaco Sboarina non ha ancora ufficializzato la sua corsa per un secondo mandato. Ma se dovesse ricandidarsi, Forza Italia non lo appoggerà. Come riportato da L'Arena, il comitato provinciale del partito di Silvio Berlusconi si è espresso in modo univoco: nessun accordo con Sboarina e apertura al dialogo con il candidato sindaco Flavio Tosi. Una decisione che non ha lasciato nessuno a bocca aperta, dato che già ora in consiglio comunale Forza Italia è fuori dalla maggioranza. A sostegno di Sboarina esiste solo un gruppo consiliare che di Forza Italia ha solo il nome, perché la linea del partito è diversa. E questa linea, in vista delle prossime elezioni amministrative, non poteva avere altro esito: un possibile accordo con Tosi per impedire il bis a Sboarina.

Ma in Veneto si voterà anche a Padova, dove il candidato di centrodestra dovrebbe essere Francesco Peghin, supportato dalla Lega. Anche in questo caso, però, è necessario l'uso del condizionale perché Fratelli d'Italia intende ascoltare la propria base prima di unirsi al resto del centrodestra nella corsa per Peghin. Tanto è vero che se il candidato non dovesse piacere agli iscritti di Fratelli d'Italia, il partito potrebbe correre da solo a Padova. Uno scenario che, secondo il Corriere di Verona, potrebbe ripetersi anche a Verona ma a ruoli invertiti. A Padova, infatti, Fratelli d'Italia potrebbe correre contro Peghin, candidato della Lega, mentre a Verona la Lega potrebbe correre da sola contro Sboarina, candidato di Fratelli d'Italia.

Di fronte a tutta questa confusione potrebbe trarre vantaggio il centrosinistra che a Verona ha le idee chiare attorno al candidato unico Damiano Tommasi. Il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco non ha infatti taciuto di fronte al no di Forza Italia a Sboarina. «Nel centrodestra di certo c'è solo l’incertezza - ha dichiarato Bertucco - Il nostro pensiero va però alla figura del sindaco di Verona, da cinque anni sotto ricatto di famelici alleati e da mesi preso a pesci in faccia un giorno sì e un altro pure dagli stessi con cui ogni giorno condivide le sedute di giunta e di maggioranza. In silenzio da sempre, nelle sue scarpe ci deve essere ben di più di un sassolino, ma un intero carico di ghiaia. A Sboarina diciamo: suvvia, un sussulto di dignità. Se non lo vuole fare per la sua persona, lo faccia almeno per la figura istituzionale che riveste. Dica finalmente che cosa pensa di questo tira e molla sulla sua ricandidatura; chieda un qualche chiarimento pubblico, fuori dalle segreterie dei partiti; spieghi ai cittadini perché dovrebbero rivotarla, ma sia serio e spieghi anche i fallimenti e le promesse mancante della sua amministrazione. Spieghi, esca dal barile, la politica è fatta anche di confronto a viso aperto, non solo di tattica».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Verona, Forza Italia non cambia linea e nega l'appoggio a Sboarina

VeronaSera è in caricamento