Doppi incarichi, il Pd: "Tosato si dimetta"

Ruzzante: "Comune e Regione incompatibili". L'assessore leghista: "Solo da formalizzare"

Doppi incarichi, il Pd: "Tosato si dimetta"
"Da quanto è emerso quest'oggi nel corso della seduta della Giunta delle elezioni, il neo vice presidente del Veneto Marino Zorzato ed il consigliere regionale della Lega, Paolo Tosato, devono ancora rassegnare le dimissioni, rispettivamente da parlamentare e da assessore comunale di Verona".

Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd, Piero Ruzzante che, in qualità di componente dell'organismo chiamato a rilevare le situazioni di incompatibilità od ineleggibilità dei consiglieri regionali, evidenzia come "era legittimo attendersi una maggiore tempestività da parte di entrambi e invece, in questo modo, i tempi di eliminazione delle incompatibilità verranno inevitabilmente ad allungarsi. È arrivato il momento, sia attraverso lo Statuto, sia con la presentazione di un progetto di legge nazionale che nasca in Veneto di rimettere ordine a questa maionese impazzita dove si mescolano parlamentari, sindaci, presidenti di Provincia, presidenti di comunità montane, consiglieri regionali e consiglieri di amministrazione”.

Tempestiva è stata la risposta di Tosato: “Sappia Ruzzante, quando invoca le mie dimissioni da assessore a Verona, che già dalla data della mia proclamazione in Consiglio regionale, e cioè il 3 aprile, ho rinunciato all’indennità di carica in Comune. Se attenderò fino a martedì prossimo per conservare funzioni per cui non ricevo retribuzione, è per concedere al sindaco Flavio Tosi la possibilità di scegliere una persona adatta per il ruolo”. “Guardi nel suo orto - prosegue Tosato - e rimarrà sorpreso perché dubito che il collega Ruzzante si sia accorto del fatto che la sua capogruppo, Laura Puppato, ha atteso di essere dichiarata decaduta dal Consiglio comunale di Montebelluna senza dimettersi in tempo per consentire ai cittadini di andare subito al voto, e rimandando al prossimo anno la tornata elettorale”.

Ma il botta e risposta non è finito: “Ribadisco che la Giunta delle elezioni ha intimato solo a due consiglieri, l’onorevole Marino Zorzato e l’assessore comunale di Verona Paolo Tosato, di sanare le rispettive cause di incompatibilità. Sono certo che lo faranno, anche se avrei preferito una maggiore tempestività da parte di entrambi”. Ruzzante ricorda anche che Laura Puppato non prenderà un centesimo dal Consiglio regionale fino al suo ultimo giorno da sindaco, ovvero il 31 maggio prossimo, mentre Tosato dichiara di aver rinunciato alla più modesta indennità di assessore comunale ma tutto lascia intendere che abbia già incassato quella ben più consistente di consigliere regionale. “In questo caso ci auguriamo – conclude - che la restituisca prontamente”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Da Brescia a Verona, per 15 dottoresse ed infermiere "future spose" in regalo la torta

  • Meno malati di coronavirus negli ospedali veronesi, ma altri 4 decessi

Torna su
VeronaSera è in caricamento