Politica Valverde / Via della Valverde

Amministrative 2021, Donne Democratiche lanciano quattro candidate sindaco

Sono Maddalena Salgarelli a Isola della Scala, Giada Perini a Nogara, Lorenza Ragnolini a Garda e Anna Falavigna a San Giovanni Lupatoto

Migliore accessibilità e sostenibilità delle infrastrutture pubbliche e implementazione e miglioramento dei servizi alle famiglie, in particolare quelle dove sono presenti anziani, bambini e disabili. È questo il valore aggiunto che le candidate sindaco vogliono portare nei territori veronesi interessati da elezioni amministrative 2021.
Su 23 Comuni al voto, le candidate a sindaco dell'area civico-progressista sono numerose. Tra le altre, a Isola della Scala c'è Maddalena Salgarelli con la lista Isola Nostra, a Nogara c'è Giada Perini con Il Coraggio di Cambiare Nogara, a Garda c'è Lorenza Ragnolini con Garda Futura e a San Giovanni Lupatoto c'è Anna Falavigna con la coalizione civica Insieme.

«Da tempo la presenza femminile non è più l'eccezione ma la regola - ha dichiarato Sabrina Ugolini, portavoce delle Donne Democratiche di Verona - Basti dire che nella formazione delle liste a Garda è stato attivato il sistema delle quote per garantire una adeguata presenza di uomini. La Conferenza delle Donne Democratiche di Verona vuole tornare ad essere il luogo dove si costruiscono e si sostengono le candidature e le future leadership femminili sul territorio. Come sempre, operiamo autonomamente e dialetticamente rispetto al partito di riferimento, aprendo le nostre porte anche alle non iscritte al PD con l'unico interesse di promuovere il valore aggiunto che le donne possono dare alla politica e al confronto politico».

Oltre ad alcune battaglie come il sostegno alla campagna per l'abolizione della tampon-tax sui prodotti igienico-sanitari per donne, bambini e anziani, molto sentito nei territori è il tema della violenza di genere, per contrastare la quale Giada Perini promuove, ad esempio, la realizzazione di uno sportello psicologico di supporto alle vittime di violenza domestica. Sempre Perini vuole realizzare la promessa fatta agli anziani di un trasporto pubblico verso gli ambulatori dei medici di base, così da riconoscere il diritto alla mobilità e sgravare i familiari.
Ma è soprattutto sulle specificità del territorio che si concentrano i programmi delle candidate. Per Anna Falavigna serve rendere più accessibili le infrastrutture di San Giovanni Lupatoto, in particolare agli anziani. Inoltre, Falavigna sostiene la realizzazione di progetti di assistenza pubblica specializzata a domicilio, come un servizio di ostetricia per donne incinta.
Uno dei motivi che stanno alla base della scelta di Maddalena Salgarelli di guidare l’esperienza della lista civica Isola Nostra è la necessità di far valere le ragioni di una comunità e di un territorio gravemente penalizzati dalla scomparsa di tutta una serie di servizi essenziali per la salute, in particolare per la salute delle donne. «Ad Isola della Scala ci siamo visti scippare una struttura ospedaliera di tutto rispetto, voluta e costruita nel passato da una visione lungimirante dei nostri padri, in favore di una visione centralista della sanità che la recente pandemia ha clamorosamente bocciato».
Infine, per Lorenza Ragnolini «in un periodo come questo, particolarmente colpito dalla emergenza socio sanitario, un candidato sindaco donna ed un lista marcatamente al femminile sapranno conferire la sensibilità e la concretezza necessarie alla programmazione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2021, Donne Democratiche lanciano quattro candidate sindaco

VeronaSera è in caricamento