Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Via Leoncino

Elezioni regionali, nuova disputa sui profughi: "150mila in Italia? Li ha accettati Zaia"

Il candidato a Palazzo Balbi Flavio Tosi si lancia in un nuovo attacco contro l'esponente del Carroccio: "Ha impiegato ben 15 giorni per far dire all'assessore Garavaglia, che il Veneto, non avrebbe accettato il Piano governativo sui migranti"

“Luca Zaia, con l'abituale lentezza del suo modo di amministrare, ha impiegato ben 15 giorni dalla nostra denuncia del 13 maggio per far dire all'assessore regionale della Lombardia, Garavaglia, che il Veneto, nel 2014, non avrebbe accettato il Piano governativo per la distribuzione degli immigrati tra le Regioni italiane. E' falso! Il testimone chiamato in soccorso è attendibile come Pinocchio: infatti l'assessore Garavaglia è 'complice' nell'aver accettato la distribuzione di 150.000 immigrati provenienti dal Nord Africa tra le Regioni italiane. Come dimostrano i documenti ufficiali, che alleghiamo. Siamo nel libro di Collodi, dove il gatto fa da testimone alla volpe". A promuovere questa tesi è il candidato alle prossime elezioni regionali Flavio Tosi, che a sostegno di essa allega alla nota diffusa agli organi di stampa anche i documenti che ne dimostrerebbero la veridicità. 

COLETTO PROFUGHI 1-2COLETTO PROFUGHI 2-2COLETTO PROFUGHI 3-2COLETTO PROFUGHI 4-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, nuova disputa sui profughi: "150mila in Italia? Li ha accettati Zaia"

VeronaSera è in caricamento