Filobus. Lega Nord: "Litigiosità tra Giunta e Amt porterà ad un insuccesso"

Per il segretario Paolo Tosato la situazione è grave e preoccupante, tra le dimissioni di Ederle presentate a Tosi, che le ha respinte e l'inizio effettivo dei lavori che tarda ad arrivare

"La realizzazione del filobus è un'opera strategica per Verona e non è iniziata nel migliore dei modi. Tra dimissioni presentate e ritirate, attacchi continui verso il direttore generale di Amt, annunci e continue smentite dell'inizio dei lavori la situazione comincia a diventare molto grave e preoccupante".

Non c'è solo il PD ad attaccare la Giunta Tosi sul progetto Filobus. Anche la Lega Nord, attravero il suo segretario cittadino Paolo Tosato, critica la situazione che gravita attorno alla costruzione di questa infrastruttura. Le dimissioni a cui fa riferimento Tosato sono quelle presentate ieri, 9 marzo, del presidente di Amt Stefano Ederle, poi respinte dal sindaco Tosi. Il direttore generale di Amt è invece Carlo Alberto Voi, che è anche Responsabile unico del progetto Filobus. Avrebbe potuto essere anche il Direttore dei lavori, ma poi gli è stato preferito Luciano Ortolani. Gli attacchi a Voi riguardano le sue scelte come Responsabile unico e alcune spese di rappresentanza. E intanto i cantieri promessi per marzo, slittano ad aprile.

"Avevamo messo in evidenzia - continua Tosato - i rischi che si sarebbero corsi se si fosse firmata la consegna lavori senza le necessarie garanzie. Ora i nodi stanno arrivando al pettine. Ritardi e costi aggiuntivi sono stati i primi segnali preoccupanti. Ora si aggiunge la litigiosità tra Giunta e Amt. Si evidenzia sempre più il rischio che una delle opere più importanti per Verona degli ultimi decenni si trasformi in uno dei più grandi insuccessi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento